Cos’è la mononucleosi (o malattia del bacio)? Come si trasmette?

La mononucleosi è una malattia infettiva meglio conosciuta come 'malattia del bacio'. Approfondiamo gli aspetti salienti.

  • La mononucleosi o ‘malattia del bacio’ è una malattia infettiva trasmessa tramite la saliva.
  • Il virus responsabile è l’EBV (Epstein-Barr Virus) e può essere ‘eliminato’ anche dopo molti mesi dall’infezione.
  • I sintomi possono essere differenti da individuo a individuo, da lievi a gravi, coinvolgendo altri organi. La diagnosi è possibile tramite una valutazione clinica.

La mononucleosi è una malattia infettiva meglio conosciuta come ‘malattia del bacio’. Approfondiamo gli aspetti salienti.

La mononucleosi: cos’è e come si trasmette

Una malattia infettiva a cui ogni corpo può reagire in maniera differente, ne avrete sentito parlare soprattutto durante i tempi della scuola, delle prime esperienze, dei primi baci. Sì, perché la mononucleosi è detta anche malattia del bacio e viene trasmessa – appunto – tramite la saliva.

Baci a parte, anche la condivisione di bicchieri o l’effetto delle goccioline di saliva che vengono disperse tramite uno starnuto o un colpo di tosse possono essere ‘colpevoli’ della trasmissione del virus di Epstein-Barr (EBV – Epstein-Barr Virus).

Il suo tempo d’incubazione varia dai 30 ai 50 giorni.

Se vieni infettato non è detto che i tuoi sintomi saranno uguali a quelli di un’altra persona esposta all’Epstein-Barr Virus, in linea generale potresti accusare dei sintomi lievi:

  • Senso generale di malessere,
  • Astenia.
  • Stanchezza.
  • Ingrossamento linfonodi e milza.

Ma nei casi più gravi le conseguenze possono dare origine a delle complicanze quali:

  • epatite (condizione infiammatoria del fegato).
  • Anemia emolitica (si ha bassa concentrazione di emoglobina nel sangue).
  • Trombocitopenia (una produzione insufficiente di piastrine nel midollo osseo).
  • Miocardite (infiammazione del muscolo cardiaco).
  • Sindrome di Guillain-Barre (complesso disordine generalizzato che colpisce sistema
  • nervoso periferico e muscoli respiratori).
  • Meningite (malattia del sistema nervoso centrale).
  • Encefalite (infiammazione dell’encefalo).

La mononucleosi si può prevenire

Tutto ciò che devi fare per non entrare in contatto con il virus di Epstein-Barr è prestare molta attenzione evitando la secrezione dei soggetti infetti e comunque utilizzare sempre i tuoi utensili e accessori. Ricorda che il virus viene eliminato anche molti mesi dopo l’infezione.

Diagnosi della malattia e trattamento

Nonostante possa essere una malattia asintomatica, si può giungere alla diagnosi tramite una valutazione clinica: gli esami del sangue permettono di individuare degli anticorpi specifici anti-EBV.

Non esiste un vero trattamento per questa infezione, piuttosto si potrà agire sui sintomi utilizzando degli antipiretici o antinfiammatori.