Cosa succede al corpo quando si beve troppo alcol? I rischi

Come reagisce il corpo dopo l’assunzione di molto alcol? Molto dipende dal tipo di alcol consumato. Approfondisci.

È sabato sera e come ogni settimana decidi di andare a fare l’aperitivo con i tuoi amici.

Forse a pranzo non hai mangiato, bevi i privi sorsi di vino, continui nel farlo prima d’iniziare a stuzzicare qualcosa, tuttavia dopo un po’ inizi a sentire l’effetto dell’alcol: il suo assorbimento è veloce.

Se vuoi sapere come reagisce il tuo corpo dopo l’assunzione di molto alcol, continua nella lettura: molto dipende dal tipo di alcol consumato.

Alcol, i rischi di un consumo esagerato e le reazioni del corpo

Decidere di bere, soprattutto nel fine settimana, rientra nei ‘rituali’ più comuni tra i giovani e gli adulti, forse per ‘annegare’ dentro ad un bicchiere lo stress accumulato a lavoro oppure all’università.

Difatti, secondo l’Epicentro: “Ogni persona di età maggiore di 15 anni consuma ogni anno 6,4 litri di alcol puro. Tuttavia, poiché è il 43% della popolazione globale a bere alcolici, di fatto coloro che bevono davvero consumano una media di 15,1 litri di alcol puro annualmente.”.

Dati che ‘accendono’ delle domande: sono conosciute le reazioni del corpo e i rischi sull’abuso del consumo di alcolici?

Mangiare prima di bere alcolici rallenta la velocità di assorbimento dell’alcol, di conseguenza i suoi effetti saranno ‘tardati’, non eliminati e privi di controindicazioni.

Scopriamo il processo di metabolizzazione dell’alcol.

Gli effetti immediati negativi dell’assunzione di etanolo (l’alcol etilico, contenuto in ogni bevanda alcolica) sono conosciuti, meno ciò che avviene nell’organismo: è l’acetaldeide, un composto tossico, ad essere il responsabile degli effetti negativi.

Questa, è la prima sostanza che è stata convertita dal corpo. Secondariamente diventerà acetato.

Un  processo di metabolizzazione che avviene nel fegato, dopo essere già stato ‘trattato’ dall’esofago, dallo stomaco e dall’infestino.

Ma il fegato non ha la ‘capacità’ di elaborare tutto l’alcol, cosa succede?

Di conseguenza la sostanze tossiche andranno in circolo in tutto il corpo.

Il 5-15% dell’alcol restante verrà espulso tramite le urine, il respiro ed il sudore.

Saranno manifestati alcuni effetti:

  • Ci sarà un’azione depressiva sul sistema nervoso, rallentandone i processi fisiologici (difficoltà ad articolare un discorso, a muoversi, rallentamento dei tempi di reazione, confusione nella mente).
  • Perdita dell’equilibrio (sono ‘colpiti’ gli organi competenti).
  • Aumento battito cardiaco e pressione arteriosa.
  • Si avrà lo stimolo ad urinare determinando una perdita di liquidi e di conseguenza una disidratazione.

Nonostante l’alcol sia un elemento di attrazione per giovani e adulti, il consumo eccessivo è da considerarsi dannoso, le ripercussioni da abuso sono notevoli:

  • Il tessuto nervoso può subire delle alterazioni nella sua struttura in modo permanente. Le funzionalità saranno danneggiate.
  • Potranno manifestarsi dei disturbi a carico del cuore e della circolazione (come l’ipertensione arteriosa o il rischio di ictus cerebrale).
  • Anche il deputato alla sua metabolizzazione, il fegato, ne può risentire andando incontro a diverse patologie come l’epatite alcolica.
  • Il pancreas sarà intossicato.
  • L’intero sistema funzionale ed organico del corpo ne risentirà con rischio di tumori.
  • Ciò che non ti aspetti: un calo della libido, uno stato d’infertilità o impotenza.