Cosa fare se non arriva il Green Pass? Una guida

Ti sei vaccinato o hai fatto il tampone e non ti è arrivato il codice per scaricare il green pass? Non sei il solo ma ci sono 2 soluzioni, eccole.

L’utilizzo del Green Pass è al centro di un dibattito di politiche locali e nazionali. Uno strumento per arginare l’emergenza sanitaria e riacquisire la libertà personale che è stata limitata dal Covid-19. Sarà così? Non è questo il luogo adatto dove poter discutere di questo tema, tuttavia, se vi state chiedendo cosa fare se non arriva il Green Pass, questo è il posto giusto.

Cosa fare se non arriva il Green Pass? Una guida

Il Green Pass è la certificazione verde in formato digitale o stampabile che ad oggi vi permette di accedere in molte strutture, ristoranti, eventi. Purtroppo, non tutti coloro che effettuano la vaccinazione o il tampone ricevono subito dopo le credenziali per scaricare il Green Pass che contiene un QR Code per verificarne autenticità e validità.
E questo si, è un problema e da risolvere in fretta.

Hanno diritto ad ottenerlo gratuitamente tutti i cittadini che hanno effettuato la vaccinazione (validità 9 mesi), sono guariti da un’infezione Covid (validità 6 mesi) o che hanno effettuato un test con esito negativo (validità 48 ore).

Si può ottenere tramite il portale dedicato del Ministero della Salute (www.dgc.gov.it, nel quale sono anche riportate per esteso tutte le informazioni riguardanti la certificazione verde), con tessera sanitaria o carta d’identità elettronica insieme al codice ricevuto per sms o e-mail (AUTHCODE), attraverso le app Immuni e IO (con SPID) o presso le farmacie e il proprio medico di base con la tessera sanitaria.

Il problema subentra quando non si riceve l’sms o l’email con l’AUTHCODE, il codice per scaricare il Green Pass. Cosa fare?

  • Contattare 1500 per richiederlo;
  • o scrivere un’email a codice.dgc@sanita.it.

In entrambi i casi sarà necessario:

1. Avere il proprio codice fiscale.
2. La data della vaccinazione.
3. O la data del tampone negativo.
4. O la data del primo tampone positivo per i guariti.
5. L’email in cui si vuole ricevere il codice per scaricare la certificazione.