Cosa è importante sapere dopo avere avuto un attacco di cuore

Chi ha avuto un infarto deve ancora di più prestare attenzione al proprio cuore. Ecco cosa è meglio sapere.

0
attacco cuore

È normale sentirsi preoccupati dopo aver avuto un infarto, soprattutto dopo aver trascorso del tempo in ospedale. Certo, possiamo tornare alla routine normale ma bisognerà tenere sotto controllo il cuore, dandogli lentamente la possibilità di guarire.

Ecco, quindi, alcuni consigli da DrFarrahmd.com.

Innanzitutto, è necessario sapere che i pazienti che hanno subito un attacco di cuore devono ridurre le possibilità di un secondo infarto o di un ictus apportando dei cambiamenti allo stile di vita.

Gestire lo stress

Diversi studi hanno collegato lo stress all’ipertensione. Quindi, evitiamo di accendere una sigaretta e/o bere alcolici quando siamo stressati ma gestiamo la situazione facendo esercizi di respirazione o attraverso la meditazione.

Conoscere il motivo che ha scatenato l’attacco di cuore

Non è sempre possibile sapere la causa di un attacco di cuore ma volte volte è possibile risalire ai fattori di rischio: il fumo, il livello del colesterolo, l’ipertensione… Quindi, bisogna intervenire sulla causa, ad esempio smettendo di fumare.

Mangiare più frutta e verdura

I pazienti devono seguire un’alimentazione sana per il cuore che comprenda frutta e verdura, cibi integrali e latticini a basso contenuto di grassi. Inoltre, un’alimentazione ricca di pesce può aiutare a ridurre il rischio di ictus e infarto.

Essere attivi

L’inattività è associata ad un aumento raddoppiato del rischio di attacchi di cuore. L’esercizio fisico, quindi, è essenziale. Il cuore è un muscolo e, quindi, va rafforzato affinché sia sano. Consigli: camminare a passo svelto e salire le scale anziché prendere l’ascensore.

Limitare l’assunzione di calorie

Uno dei tanti modi per controllare la pressione sanguigna è mantenere un peso sano. Ecco alcuni suggerimenti:

  • Usare piatti più piccoli quando mangiamo;
  • Cucinare il cibo che mangiamo;
  • Non aggiungere zucchero a té o caffé;
  • Evitare di bere bevande zuccherate;
  • Usare meno salsa (ketchup e maionese aggiungono più calorie al cibo);
  • Bere acqua prima di mangiare;
  • Mangiare lentamente durante il pasto;

Infine, un consiglio già riportato: smettere di fumare. Se si continua anche dopo un infarto, il rischio di un nuovo attacco cardiaco è concreto.

Commenti