Coronavirus, OMS agli over 60: “Stare lontani dalle aree affollate”

Il capo dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha esortato tutti coloro che hanno superato i 60 anni ad evitare le aree affollate. I particolari.

Il capo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha esortato tutti coloro che hanno superato i 60 anni ad evitare le aree affollate, compresi treni, autobus e persino i supermercati per prevenire di essere contagiati dal coronavirus.

Tedros Adhanom Ghebreyesus ha anche invitato le persone di questa fascia di età a saltare le visite di routine negli ambulatori di medicina generale e negli ospedali.

Il direttore generale dell’OMS ha detto ai suoi 500mila follower su Twitter: «Se hai più di 60 anni o hai una patologia di base come malattie cardiovascolari, patologie respiratorie o diabete, hai un rischio maggiore di sviluppare il Covid-19. Cerca di evitare le aree affollate o i luoghi in cui potresti interagire con le persone malate».

Ha anche affermato: «È normale e comprensibile essere ansiosi, specialmente se il tuo Paese è stato colpito colpito dal #COVID19. Cerca fonti ufficiali di informazioni per proteggere te stesso, i tuoi cari e la tua comunità. Pianifica come restare al sicuro sul lavoro, a scuola o nei luoghi di culto».

NEL REGNO UNITO

Nel Regno Unito il piano di prevenzione del coronavirus del governo prevede quattro fasi:

  • Contenimento: prendersi cura di tutte le persone infette e identificare i loro contatti stretti;
  • Rallentamento: decidere quali azioni intraprendere per rallentare la diffusione;
  • Limitare i danni se il virus si diffonde ampiamente;
  • Ricerca: ricerca e informazione sulle tre fasi precedenti.

Attualmente, il Regno Unito si trova nella fase di contenimento che, secondo gli esperti, potrebbe bastare.

GLI ANZIANI

Essendo molto più probabile che l’infezione causi gravi malattie negli anziani, i consigli riportati all’inizio riguardano anche ogni persona, di ogni età, che soffre di condizioni di salute significative.

Le prove provenienti dalla Cina mostrano che il 15% delle persone di età superiore agli 80 anni che hanno contratto il coronavirus è deceduto. Al contrario, il tasso di mortalità medio tra tutti i casi è di circa il 2%.

La portavoce dell’OMS, la dott.ssa Margaret Harris, ha affermato che le persone anziane devono prendere in considerazione la possibilità di cambiare le loro routine quotidiane perché «evitare di essere contagiati da questo virus è il miglior risultato (al momento, n.d.r.)».

Ha consigliato, quindi, di stare lontani dalla metropolitana, dai treni e dagli autobus e di evitare le partite di calcio e altri eventi sportivi per via della vicinanza a chi potrebbe ‘ospitare’ il virus. Dovrebbero, infine, anche pensarci due volte prima di recarsi in negozi e supermercati affollati, per cui il consiglio è, quando possibile, di ordinare la spesa online.