Coronavirus: gli esperti dei CDC USA hanno aggiunto 6 nuovi sintomi

Gli esperti dei CDC USA hanno aggiunto 6 nuovi sintomi a cui fare attenzione in merito alll'infezione da SARS-CoV-2.

Gli esperti dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC) hanno aggiunto 6 nuovi sintomi all’elenco di quelli già noti che, quando insorgono, devono far pensare al Coronavirus.

Come ben si sa, tra i principali segnali dell’infezione da SARS-CoV-2 troviamo la febbre (oltre i 37,2°C), la tosse secca e il respiro corto. I nuovi sintomi da considerare sono invece questi:

  • Brividi;
  • Tremori ripetuti;
  • Dolori muscolari;
  • Mal di testa;
  • Gola secca;
  • Perdita del gusto o dell’olfatto.

L’osservazione dei pazienti indica ormai da tempo che la malattia può assumere forme diverse a seconda delle condizioni e dell’età della persona interessata dalla patologia del Covid-19. Inoltre, i medici sospettano che l’infezione da SARS-CoV-2 possa avere un effetto sul sistema nervoso centrale e su quello cardiovascolare (le evidenze scientifiche in merito sono ancora poche).

Il quadro clinico in questione, completo ma non esaustivo, potrebbe rappresentare un aiuto ai fini del miglioramento della diagnosi di pazienti con pochi sintomi o con una situazione generale poco chiara.

La febbre rimane il sintomo principale

Gli esperti dei CDC USA ricordano in ogni caso che, al netto dell’integrazione di questi 6 nuovi sintomi, la febbre, la tosse secca e la difficoltà nel respirare (dispnea) rimangono i principali punti di riferimento da considerare quando si parla di segnali della patologia Covid-19.

LEGGI ANCHE: Coronavirus: secondo gli scienziati cinesi tornerà ogni anno