Coprire il sedile del WC dei bagni pubblici con la carta igienica è una pessima idea

In molti coprono il sedile del WC dei bagni pubblici con la carta igienica ma è sbagliato e il motivo è molto semplice. Ecco di quale si tratta.

Alcune persone sono così disgustate dai bagni pubblici che non li usano. Tuttavia, per la maggior parte di noi, rappresentano una necessità, sebbene non molto piacevole.

La prima cosa che facciamo è coprire il sedile del water con la carta igienica per evitare qualsiasi contatto con i germi e lo sporco (soprattutto le donne per ovvi motivi) e, in generale, per sentirci meno disgustati e più a nostro agio.

Alcuni studi, però, hanno scoperto che si tratta di un’abituine non solo inutile dal punto di vista medico ma anche potenzialmente dannosa. Lo riporta Fabiosa.com.

I servizi igienici sono puliti?

Sapevi che i sedili dei WC sono realizzati con materiali speciali per impedire che i batteri si depositino e si diffondano? Inoltre, sono progettati in modo tale che i germi abbiano difficoltà ad attaccarsi al sedile e ciò grazie alla superficie liscia e alla forma.

Un professore di microbiologia e patologia presso il NYU Langone Medical Center, Philip Tierno, ha spiegato che i sedili dei gabinetti di solito sono molto più puliti di quanto si possa pensare.

In effetti, la parte superiore di un sedile del water è molto più pulita rispetto ai lavelli.

Inoltre, la maggior parte dei batteri muore al di fuori del corpo in circa 10 secondi. Questo vale per le malattie sessualmente trasmissibili come l’herpes, la clamidia e la gonorrea.

Tuttavia, bisogna assicurarsi di non avere ferite aperte (tagli, lesioni, abrasioni) per prevenire la trasmissione di tmalattie trasmesse dal sangue come l’HIV o l’epatite.

Dobbiamo coprire il WC con la carta igienica?

La carta igienica ha una superficie ruvida ed è assorbente. Pertanto, tutti i tipi di batteri possono rimanere su di essa per molto più tempo rispetto al sedile del water.

Inoltre, poiché la carta igienica si trova vicino alla toilette nella maggior parte dei bagni pubblici, i germi volano facilmente su di essa ogni volta che qualcuno li utilizza.

La professoressa Val Curtis ha spiegato come funziona:

Il mondo è pieno di batteri. Quando premiamo il pulsante dello scarico di una toilette, si diffondono i batteri nella stanza e sì, ci saranno più batteri in agguato sulle pareti e sulla carta igienica. Ma i batteri non vivono a lungo sulla carta igienica e il numero dei batteri presenti è insignificante per la salute pubblica“.

Regole semplici per proteggersi

Ecco alcune regole semplici ma fondamentali:

  • Non toccare gli occhi, la bocca, il naso o eventuali ferite aperte fino a quando non ci laviamo accuratamente le mani con il sapone;
  • Laviamoci le mani regolarmente, almeno per 20 secondi con il sapone, soprattutto dopo aver usato un bagno pubblico. Attenzione: le maniglie delle porte, i distributori di fazzoletti e altre cose sono molto contaminate.
  • Se la toilette è molto sporca, non usiamola.

In conclusione, c’è una bassissima possibilità di ammalarsi se ci sediamo su un sedile del water senza la carta igienica. E la possibilità è un po’ più alta quando ci sediamo sulla carta igienica stessa perché può essere una casa temporanea per i germi…