Consumata troppa marijuana? Vomiti? La soluzione è una doccia calda

Il vomito causato dal frequente consumo di marijuana pesante può essere ovviato facendo una doccia calda.

0
marijuana

Il vomito causato dal frequente consumo di marijuana pesante può essere ovviato facendo una doccia calda.

La condizione sperimentata dai fumatori abituali è chiamata sindrome da iperemesi da cannabis e i sintomi includono vomito, dolore addominale e nausea.

Un recente studio pubblicato dal Centro nazionale per le informazioni biotecnologiche di New York ha rilevato che circa il 33% di chi ha avvertito questi effetti collaterali ha affermato di avere avuto un miglioramento sotto un flusso di acqua calda.

Gli autori dello studio non sanno ancora perché questi sintomi si verificano solo in alcuni fumatori o perché le docce calde sembrano curarli ma alcuni medici stanno speculando sul legame tra le alte concentrazioni di THC (tetraidrocannabinolo) e il sistema del dolore del corpo.

Fare una doccia calda, pertanto, distrarrebbe dai sintomi perché il corpo non può elaborare tanti segnali contemporaneamente.

Chiunque soffra di questi sintomi, comunque, non dovrebbe allarmarsi. Lo studio sostiene che non si tratta di una condizione pericolosa per la vita, anche se “certamente è disabilitante“.

Uno studio del 2010 ha rilevato anche che i pazienti con sindrome da iperemesi da cannabis a volte si sono dovuti recare al Pronto Soccorso fino a sette volte con sintomi frequenti e gravi non diagnosticati.

C’è, comunque, un modo per evitare questi sintomi ed è semplicissimo: evitare la cannabis.

Commenti