Bere e mangiare molti prodotti zuccherati può causare ansia e depressione (ma solo negli uomini)

0
dolce

Un team di ricercatori ha scoperto che gli uomini che consumano molti prodotti ad alto contenuto di zuccheri aggiunti hanno maggiori probabilità di sviluppare condizioni come l’ansia e la depressione dopo cinque anni rispetto agli uomini con basso assorbimento di zuccheri.

Un collegamento simile non è stato osservato nelle donne e i dati hanno mostrato anche che il rapporto opposto non è vero, ovvero le persone con disturbi mentali non tendono a consumare più prodotti ad alto contenuto di zuccheri.

Lo studio ha monitorato 5mila uomini e 2mila donne per un periodo di 22 anni e ha dimostrato che gli uomini che consumano più di 67 grammi di zucchero hanno una probabilità aumentata del 23% di avere dei disturbi mentali rispetto agli uomini che consumano meno di 39,5 grammi.

Si tratta di un risultato slegato da altri fattori, come condizioni di salute, età, stato socioeconomico, ecc.

Le donne che consumano una quantità altrettanto elevata di zucchero hanno anche una maggiore probabilità di soffrire di depressione, ma i ricercatori non sono stati in grado di dimostrare che questo per le donne era slegato da altri fattori che potrebbero contribuire ai disturbi mentali.

Le diete ad alto contenuto di zucchero influenzano la salute ma il nostro studio dimostra che potrebbe esistere anche un legame tra lo zucchero e i disturbi dell’umore, in particolare tra gli uomini“, ha affermato Anika Knüppel dell’Università di Londra.

Ci sono numerosi fattori che influenzano le probabilità di soffrire di disturbi dell’umore ma una dieta ricca di alimenti e bevande zuccherate potrebbe essere l’elemento che dà il la.

Lo studio – ha continuato la dott.ssa Knüppel – non ha trovato alcun legame tra l’assunzione di zuccheri e i disturbi dell’umore nelle donne ma non è chiaro il motivo. Sono necessarie ulteriori ricerche per testare l’effetto di depressione dello zucchero in grandi campioni di popolazione“.

Questo non è il primo studio che mostra un legame tra prodotti ad alto contenuto di zuccheri e la depressione. Tuttavia, questa ricerca è una delle prime a dimostrare che gli individui affetti da ansia o depressione non tendono a consumare più zucchero rispetto a chi non soffre di un disturbo mentale.

Il cibo dolce è utile per generare sentimenti positivi a breve termine – ha aggiunto la Knüppel – Le persone che soffrono di umore basso possono mangiare cibi zuccherati nella speranza di alleviare i sentimenti negativi. Il nostro studio suggerisce che una elevata assunzione di alimenti zuccherati determina più probabilità di conseguire l’effetto opposto sulla salute mentale a lungo termine“.

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista Nature.

Commenti