Conosci le cause dell’alito cattivo di mattina? Prova a rimediare

Svegliarsi e sentire il cattivo odore del proprio alito è un'esperienza sgradevole quanto diffusa. I rimedi non mancano, li troverai in questo articolo.

alitosi
  • L’alitosi è una condizione in cui l’alito ha un odore sgradevole e può essere di tipo intraorale o extraorale.
  • Nell’alitosi intraorale rientra proprio l’alito cattivo la mattina, un’esperienza sgradevole soprattutto se al risveglio non sei solo.
  • La bocca secca, l’uso di alcuni farmaci o un determinato tipo di alimentazione possono favorire l’alitosi: ci sono dei rimedi.

Svegliarsi e sentire il cattivo odore del proprio alito è un’esperienza sgradevole quanto diffusa. I rimedi non mancano, li troverai in questo articolo.

Alitosi: quando l’alito è cattivo

Ogni sera, prima di andarti ad infilare sotto le coperte, ti preoccupi della tua igiene orale. Lavi i denti e la lingua per avere un alito fresco ma questo non dura fino al mattino, anzi, senti un odore sgradevole al risveglio.

Forse ti starai chiedendo se c’è qualcosa che non va nel tuo organismo, se il tuo apparato digerente sta bene o se semplicemente la pulizia del cavo orale non è efficace?

Riflettere fa bene, così come porsi delle domande e se ti trovi qua a leggere questo articolo è proprio perché stai cercando una risposta immediata. Vogliamo premettere che ogni suggerimento o rimedio che ti daremo non sostituisce il parere medico.

Sappiamo bene quanto l’alitosi sia causa di disagio soprattutto se al risveglio la mattina non sei solo e hai la tua compagna accanto.

Ci sono due tipi di alitosi: intraorale (l’odore cattivo proviene dalla cavità orale) ed extraorale (la causa si trova al di fuori della cavità orale). Per scoprirlo basterà una semplice visita odontoiatrica.

Oggi vogliamo occuparci dell’alitosi intraorale in cui rientra il cattivo odore la mattina.
Durante la notte la secrezione della saliva è bassa, di conseguenza l’alito al risveglio sarà cattivo perché la saliva non avrà svolto la funzione di rimozione delle sostanze che causano il cattivo odore. Puoi rimediare spazzolando i denti al risveglio.

Potresti anche avere la bocca secca (o secchezza delle fauci), questa è un’altra causa comune di alitosi intraorale, forse respiri costantemente con la bocca, oppure fai uso di farmaci, o le tue ghiandole salivari non stanno in gran forma. In questo caso, lo specialista potrebbe consigliarti la saliva artificiale (esiste anche in soluzione di spray orale).

Potresti anche aver pulito i denti la sera prima ma se hai mangiato alcuni alimenti come l’aglio o la cipolla, sarà davvero difficile avere un alito fresco al risveglio, soprattutto se ingeriti crudi.

In questo caso ci sono dei rimedi naturali che possono essere la soluzione:

1. Latte: è scientificamente provato che il latte può ridurre le concentrazioni dei composti odorosi prodotti dall’aglio e dalla cipolla; è consigliato bere un bicchiere di latte intero.
2. Il limone: l’odore della cipolla e dell’aglio viene neutralizzato dall’acido citrico contenuto nel limone.
3. Bicarbonato di sodio: un altro rimedio casalingo che combatte l’alitosi agendo sul pH della bocca. La preparazione? Ti servono un po’ di acqua tiepida in cui aggiungere un cucchiaino di bicarbonato di sodio e un pizzico di sale. Inizia a fare gli sciacqui finché non sentirai più nessun cattivo odore.

Il consiglio con il quale vogliamo lasciarvi è quello di mantenere sempre una buona e regolare igiene orale per prevenire l’alitosi.