Come tenere la glicemia sotto controllo

Mangiare è un piacere, e questo vale per la stragrande maggioranza delle persone, ma capita a molti di doversi limitare per una questione di salute. Non solo l’aumento di peso preoccupa le buone forchette ma anche problemi veri di salute, come un improvviso aumento di glicemia.

Sia che tu abbia una predisposizione genetica al diabete sia che tu semplicemente sia un amante degli alimenti troppo zuccherini, evitare che il livello di zucchero nel sangue aumenti è importante per non soffrire soprattutto con l’avanzare dell’età. Oltre a controlli periodici da medici specialisti, regolare le tue abitudini quotidiane, sia alimentari che di vita pratica, potrebbe essere un primo passo per regolare i livelli di glucosio nel sangue. Ecco dunque delle sane abitudini da prendere in considerazione: per altri consigli su come tenere la glicemia sotto controllo consulta anche il sito LettoQuotidiano.

 Variazione della dieta e porzioni limitate

Mangiare di meno e variare l’alimentazione è il primo grande passo per tenere sotto controllo il livello di zucchero nel sangue. Devi infatti tenere presente che a volte i picchi alti di glicemia sono provocati da porzioni abbondanti più che dal tipo di alimento in sé e per sé. Dunque la moderazione è la migliore alleata della glicemia. Concediti anche lo sgarro una tantum, ma che sia di piccole dosi. Nel mentre cerca di variare la tua dieta.

Fare sport

L’attività fisica è un grande toccasana per la nostra salute, e anche per quello che riguarda lo zucchero nel sangue potrebbe essere una valida alleata. Secondo alcuni studi infatti fare sport, di qualunque tipologia, influenza positivamente la composizione della flora batterica dell’intestino il che agisce sul livello di glicemia in circolo nel nostro organismo. Cerca dunque di ritagliarti del tempo per fare sport.

Quanto conta il consumo di fibre

Inutile nasconderci, tra gli alimenti più salutari in assoluto che possiamo introdurre nella nostra dieta, le fibre vanno al primo posto. Che siano di origine animale o di origine vegetale, ti consigliamo di variare la tua dieta introducendo frutta, cereali, verdure, fagioli, lenticchie e tutto ciò che può apportare fibre nel tuo organismo. La scienza ha ampiamente dimostrato che le fibre sono valide anche per il controllo della glicemia.

I grassi, quando sì e quando no

Grassi non è sinonimo di ingrassare. Ecco quindi che introdurre nella tua dieta piccole dosi lipidiche non fa male alla salute, ma anzi può tenere in equilibrio lo zucchero nel sangue. Da questo punto di vista ti suggeriamo di prediligere alimenti grassosi come noci, nocciole, avocado, semi oleosi, burro e qualunque cosa che riduce la risposta glicemica post prandiale.

Stress e riposo

La serenità mentale viene al primo posto per ogni tipo di problema di salute. Ecco perché dormire bene e allontanare lo stress sono altri due suggerimenti che sarebbe opportuno seguire per tenere a bada la glicemia. La qualità e la durata del sonno, in particolare di notte, fanno bene al macrobiota del nostro organismo, e comportano un ottimo equilibrio della glicemia. Di contro fare le ore piccole e lasciarsi andare a stress continuo potrebbe portare un picco smoderato di glicemia nel sangue. Ecco dunque che dormire bene e cercare di allontanare lo stress serve per stare bene mente e corpo.

Fare le analisi del sangue periodiche

In ultimo ricorda di controllarti periodicamente. È importante sottoporsi ad esami del sangue, per monitorare la condizione della glicemia e per garantirti che non ci siano alterazioni glicemiche. Ovviamente porta poi a visionare il referto al tuo medico, per capire come comportarti qualora la glicemia abbia superato i limiti del consentito. Per il resto seguendo le indicazioni sopra riportate sarai già un passo avanti rispetto alla norma.