Come perdere peso dopo le feste

Il periodo delle feste è ormai iniziato e, anche se i giorni delle grandi abbuffate non sono ancora arrivati – per ora ci si dedica soprattutto alle cene aziendali – è bene ragionare con il giusto anticipo su come perdere peso e iniziare l’anno al massimo della forma. Anche se si dice spesso che non si ingrassa a Natale ma tra Capodanno e il Natale successivo, salutare il 2022 mettendo da parte il problema di quel chiletto o due di troppo e del gonfiore è auspicabile. Se ti stai chiedendo come ottenere questo risultato, non devi fare altro che proseguire nella lettura di questo articolo.

Impara a distinguere la fame dalla sete

Nel periodo delle feste, quando capita di avere a disposizione diverse leccornie anche per via dei regali gustosi che molte persone fanno, ci sono molte più occasioni per stuzzicare. Per evitare di arrivare all’inizio dell’anno con un aumento ponderale considerevole, la cosa migliore da fare è imparare a leggere i segnali che il corpo manda, cercando soprattutto di distinguere la fame dalla sete. Di frequente, le persone mangiano quando, invece, la strada giusta che dovrebbero prendere è quella dell’ottimizzazione dell’apporto idrico.

Entrando nel vivo di questo tema, ricordiamo che i 2 litri al giorno consigliati dagli esperti sono una stima di massima. Le quantità specifiche dipendono da fattori come il sesso, il peso, l’attitudine all’attività fisica.

Dai spazio ai cereali integrali

Vuoi perdere peso dopo gli eccessi a tavola delle feste? Dai spazio ai cereali integrali. Essendo fonti di fibre, favoriscono un più rapido raggiungimento della sazietà. Inoltre, grazie alla loro capacità di rallentare l’assorbimento degli zuccheri nel sangue, rappresentano un ottimo scudo contro i picchi glicemici che, in molti casi, sono alla base degli attacchi di fame – e della voglia di cibi zuccherini – e del conseguente aumento di peso.

Mastica a lungo

Mangiare lentamente e masticare a lungo è una strategia tanto semplice quanto efficace per massimizzare il senso di sazietà e per evitare, di conseguenza, di assumere cibo compulsivamente con ovvie ripercussioni sul peso.

Fai spuntini (e sceglili bene)

Per risvegliare il metabolismo dopo le feste, è fondamentale effettuare spuntini a metà mattina e a metà pomeriggio. Attenzione: vanno scelti bene! Se possibile, è il caso di concentrarsi sulla frutta, che ha il vantaggio di favorire la disintossicazione dell’organismo, o su cibi proteici, dal cubetto di formaggio grana fino alla bresaola.

Previo consulto con il proprio medico di fiducia, si può valutare anche l’assunzione di integratori dimagranti, prodotti naturali caratterizzati dalla presenza di attivi naturali – p.e. la capsaicina – che aiutano a dare una scossa al metabolismo e allo smaltimento di calorie.

Evita il digiuno

Capita spesso di iniziare un percorso di remise en forme post natalizia con l’intenzione di dedicarsi al digiuno. Bene, si tratta di un errore! Il rischio, così facendo, è quello di rallentare il metabolismo. Come forse già sai, in alcune pratiche mediche il digiuno è contemplato. Si tratta però, come appena detto, di pratiche di natura medica, che richiedono il costante controllo di uno specialista e condizioni diverse dalla necessità di perdere quel chilo in più dovuto alle troppe fette di panettone!

Attenzione al cortisolo

Esagerare con pandoro, panettone, torrone e bicchieri di spumante non è funzionale al mantenimento del peso forma, su questo siamo d’accordo. Capita di frequente che ci si dimentichi del ruolo che lo stress ha nell’aumento ponderale. Il cortisolo, infatti, favorisce l’aumento del grasso addominale. Ecco perché è il caso di non mettere da parte il relax – le feste per diverse persone possono essere frutto di pressioni psicologiche non indifferenti – e di concedersi del tempo per sé, ricordando che il benessere generale è frutto dell’equilibrio tra la cura del fisico e quella