Come disintossicare il fegato, rimedi naturali

In alcune occasioni il fegato può trovarsi in uno stato di 'sovraccarico' e intossicazione. Ecco come disintossicare quest'organo.

dolore al fegato

In alcune occasioni il fegato può trovarsi in uno stato di ‘sovraccarico’ e intossicazione. La priorità in quel momento è quella di depurarlo. Se non sai come fare e vuoi dei consigli pratici che puoi intanto attuare a casa, la lettura di questo articolo ti sarà utile.

Il fegato e il metabolismo dei nutrienti

Un organo essenziale, nonché ghiandola (fa parte del sistema endocrino), per il metabolismo dei nutrienti: il fegato ne costituisce il centro più grande.

Numerose sono le sue funzioni che vanno oltre quella accennata: produce la bile, procede alla sintesi del colesterolo e i trigliceridi.

Nel fegato vengono ‘raccolti’ e mantenuti glicogeno, vitamina B12, ferro e rame fino a quando l’organismo li richiede.

Connesso all’apparato digerente è costituito da quattro lobi (immaginali come delle porzioni rotondeggianti), la sua forma è ovoidale e gli epatociti sono le cellule fondamentali del fegato.

Questi hanno delle peculiarità eccezionali rispetto a tante altre cellule del corpo perché costituiscono dei veri centri metabolici e catabolici; captano le sostanze nutritive e secernono i componenti della bile.

Inoltre, sintetizzano la maggior parte delle proteine del plasma, le proteine di trasporto per altre sostanze (carrier), i fattori della coagulazione, alcune vitamine ed ormoni e regolano il metabolismo. [Treccani]

Le sue cellule ‘neutralizzano’ le sostanze tossiche (disintossicazione) ma il fegato deve essere ‘aiutato’ a rimanere nel suo stato fisiologico senza incorrere a situazioni che possono ostacolare la sua funzione.

Come?

Assumendo dei comportamenti salutari e previdenti quali:

  • Evitare l’automedicazione (il fai-da-te) se non strettamente necessario e sotto indicazione medica.
  • Astenersi dal consumo (soprattutto eccessivo) di alcol. Un bicchiere di vino durante i pasti può andare bene.
  • Non ‘mischiare’ i farmaci tra loro, potrebbero esserci inoltre delle possibili interazioni.
  • Fare attività fisica.
  • Ricorrere ad un’alimentazione equilibrata (astieniti da cibi molto grassi).
  • Consuma molto frutta e verdura (favorirai l’assunzione di fibre).

A tal proposito, ecco alcuni consigli ‘depuranti’:

  • Spremuta di limone (potresti assumerla al mattino appena sveglio con dell’acqua calda).
  • Mangia i carciofi (potresti farne una tisana).
  • Non fare mancare nella spesa la mela, il mirtillo e l’ananas.
  • Cicoria, broccoli e cavoli.
  • Mangia cereali integrali (ricchi di vitamina B che sostiene le funzionalità del fegato).
  • Rifornisciti di fiori di Bach (depura tutto l’organismo oltre che il fegato).
  • Un succo di carota (puliscine 5 eliminando la buccia, inserisci nell’estrattore e bevi la bevanda appena composta, se preferisci puoi aggiungere del rosmarino).
  • Bevi del succo di Aloe Vera.
  • Se vuoi disintossicare il fegato dall’ammoniaca puoi mangiare delle noci tra un pasto e l’altro.
  • Bevi molta acqua (2 litri al giorno).