Come curare al meglio i propri capelli, una guida rapida

come rimuovere la tinta dai capelli

La cura dei capelli gioca un ruolo molto importante non solo nel definire il look ma anche per mantenere in salute il cuoio capelluto e le fibre della chioma. L’aspetto della capigliatura è anche sintomo dello stato di salute dei capelli, al quale contribuiscono nutrimento, idratazione e un adeguato lavaggio. Per ottenere un risultato soddisfacente, anche dal punto di vista estetico, è necessario dedicare diverse attenzione ai capelli, utilizzando prodotti di qualità e qualche accorgimento utile a mantenerli in buono stato. In questo articolo, vediamo come prendersi cura dei propri capelli e quali sono gli errori da non commettere.

Un corretto lavaggio

Nessun trattamento di bellezza può prescindere dal lavaggio; a differenza di quanto si possa pensare, lo shampoo non è un passaggio banale e, per questo, non va sottovaluto. La prima cosa da fare è lavare i capelli con regolarità, ma né troppo spesso né troppo di rado: la frequenza ideale è ogni tre giorni. Lavandoli troppo spesso c’è il rischio di provocare una secrezione di sebo che tende a renderli grassi; di contro, allungando troppo i tempi tra uno shampoo e l’altro la chioma tende a rovinarsi a causa dello sporco.

Per quanto riguarda i prodotti da utilizzare, è consigliato optare per una formulazione adatta alle caratteristiche specifiche dei propri capelli, tenendo conto anche del pH. Il trattamento, infatti, non deve essere aggressivo, in quanto potrebbe danneggiare sia la fibra del capello sia il cuoio capelluto. Dopo aver bagnato accuratamente la chioma, il prodotto va applicato con cura – senza strofinare troppo – e poi sciacquato via con acqua calda; lo shampoo non va ripetuto, perché così si sensibilizza troppo la cute. Prima di asciugarli, i capelli possono essere trattati con un balsamo, per migliorare la salute delle fibre della chioma, oppure una maschera. Tra le formulazioni più usate, a tale scopo, ci sono quelle a base di olio di argan, l’estratto della Argania spinosa; in commercio è possibile reperire, anche online, numerosi prodotti di questo tipo, come ad esempio la linea Morroccanoil disponibile su Gaspa-Milano.it.

Asciugare delicatamente

La fase di asciugatura è molto delicata perché, potenzialmente, può arrecare danni (anche seri) alla struttura del capello, rendendoli secchi o crespi. Il primo passaggio consiste, ovviamente, nel tamponare con un asciugamano asciutto per assorbire l’acqua, almeno in parte. Successivamente, bisogna asciugare i capelli con il phon, evitando che il getto d’aria sia troppo caldo: il calore eccessivo danneggia la cuticola del capello; per questo, anche l’uso della piastra andrebbe limitato al massimo.

Per l’asciugatura è consigliabile optare per un phon dotato di diffusore, anche per non concentrare il flusso d’aria su una zona limitata. Durante e dopo l’asciugatura, i capelli vanno pettinati: il consiglio è quello di seguire il senso delle fibre e utilizzare accessori di qualità, preferibilmente in materiale naturale anziché in plastica.

Altri accorgimenti per prendersi cura dei propri capelli

La cura del capello non si limita solo allo shampoo ed all’asciugatura; per mantenere la chioma in buona salute, infatti, è necessario condurre uno stile di vita sano, evitando fonti di stress e seguendo una dieta sana e bilanciata, ricca di acqua e vitamine. In aggiunta, è bene tagliare i capelli con regolarità, almeno una volta ogni due mesi; non è necessario sottoporsi ad un taglio netto ma ne basta uno di pochi centimetri, sufficiente ad eliminare le doppie punte e a migliorare la crescita del capello. Un’altra buona regola è quella di non esporre eccessivamente i capelli alla luce solare, specie d’estate, soprattutto se sono stati tinti o colorati mentre per preservare la lucentezza e il volume della chioma è possibile ricorrere ad apposite maschere, in grado di nutrire e rinforzare le fibre del capello.