Chikungunya: sintomi, diagnosi e trattamento

La Chikungunya è una malattia virale trasmessa dalle zanzare. Ecco cosa è meglio sapere.

La Chikungunya è una malattia virale trasmessa dalle zanzare. I sintomi primari della malattia comprendono febbre alta, dolore articolare, affaticamento, eruzione cutanea e mal di testa.

Il primo caso di chikungunya è stato registrato nel 2013 in Africa e da allora si è diffuso in Europa, America Latina, Caraibi, Stati Uniti e alcune parti del Canada e del Messico.

Sintomi e diagnosi

La chikungunya non è letale e il paziente si può sentire meglio entro una settimana ma è un virus che può rovinare completamente una vacanza o compromettere la routine quotidiana per un po’.

La malattia crea particolarmente disagio a causa del fatto che il dolore articolare è uno dei sintomi principali che possono persistere fino a un mese dopo l’infezione.

Sintomi come febbre, dolori articolari e muscolari e affaticamento possono comparire entro 3-7 giorni dopo la puntura. Tuttavia, le persone contagiate dalla chikungunya svilupperanno la resistenza al virus in futuro.

Trattamento

Non esiste un trattamento ma non bisogna allamarsi. Possiamo combattere la malattia proprio come faremmo con un normale raffreddore: riposo, bere molto liquidi, assumere paracetamolo per ridurre la febbre.

Tuttavia, non va fatta l’autodiagnosi. Occorre sempre consultare un medico e informarlo sui luoghi in cui siamo stati e i sintomi percepiti.