Come prevenire la carie dentale? Semplici consigli

Un gesto d'amor proprio quello della prevenzione delle carie dentale che puoi decidere di mettere in atto fin da subito seguendo questi semplici consigli.

Un gesto d’amor proprio quello della prevenzione delle carie dentale che puoi decidere di mettere in atto fin da subito seguendo questi semplici consigli.

Carie dentale e prevenzione

Parlando di salute orale si può pensare all’assenza di malattia ma secondo l’OMS per stato di salute s’intende “stato di completo benessere fisico, psichico e sociale e non solo l’assenza di malattia od infermità”.

Una salute orale comporta anche uno stato di benessere psichico, basta pensare alla sensazione che si ha guardando il proprio sorriso splendente con la presenza di tutti i denti.

Siamo soliti pensare che i denti servano solamente per masticare ma in realtà sono perfettamente in rapporto con le guance, le labbra e la lingua svolgendo un ruolo fondamentale nella fonazione. Non solo, anche nei rapporti con gli altri.

Sono in molti a soffrire di malattie del cavo orale e altri a vergognarsi nel mettere una protesi dentale (fissa o mobile) e parlare con gli amici o gli sconosciuti. Insomma, la vita sociale può essere compromessa.

Le malattie del cavo orale solitamente sorgono per due motivi: una cattiva igiene orale e un’inadeguata alimentazione.
Fattori che possono essere controllati e modificati per questo la prevenzione è sempre la via da scegliere.

Si dice ‘meglio prevenire che curare’, vero?

La prevenzione parte da una precisa adozione di comportamenti che servono ad evitare l’insorgenza della placca dentale (è un biofilm ad alta aderenza, incolore o giallo pallido, che, con il tartaro, si forma e si deposita regolarmente sui denti).

Se manca la prevenzione ecco comparire le carie e le parodontopatie con la perdita degli elementi dentari.

Da dove cominciare?

Proprio dall’igiene orale, come consigliato dal Ministero della salute:

1) Spazzolare i denti dopo ogni pasto per un tempo di almeno 2-3 minuti
2) Usare uno spazzolino dalla testina medio-piccola in modo da arrivare in tutte le zone della bocca; è preferibile che sia provvisto di setole artificiali di durezza media
3) Sostituire lo spazzolino almeno ogni due mesi
4) Spazzolare accuratamente tutti i denti sia quelli anteriori che quelli posteriori
5) Completare la pulizia dei denti mediante l’uso regolare del filo interdentale che rappresenta un sistema insostituibile per eliminare la placca batterica dalle zone interdentali che non possono essere raggiunte dalle setole dello spazzolino. L’uso del filo non è consigliato in età evolutiva
7) Usare possibilmente un dentifricio a base di fluoro

Il fluoro rappresenta un altro valido aiuto nella prevenzione della carie poiché rende lo smalto più resistente e lo protegge dall’azione demineralizzante degli acidi della placca batterica.

Per procedere poi con una buona igiene alimentare. Se sei ghiotto di dolci e cibi zuccherati, sappi che questi possono provocare le carie; è sempre preferibile mangiare molta frutta e verdura, alimenti che contengono vitamine e calcio.

Per ultimo, non dimenticare di sottoporti a visite odontoiatriche periodiche ed effettuare sedute d’igiene orale professionale.