Carenza di acido folico: rischi per la salute e suggerimenti

Il corpo umano ha bisogno di acido folico per generare nuove cellule, compresi i globuli rossi.

0

Il corpo umano ha bisogno di acido folico per generare nuove cellule, compresi i globuli rossi.

La carenza di acido folico può determinare l’anemia cioè la mancanza di globuli rossi. Questa condizione, a sua volta, porta a ulteriori problemi di salute. Da qui la necessità di assicurare all’organismo la giusta quantità di acido folico.

La carenza di acido folico si verifica quando non si includono abbastanza alimenti che lo contengo. Altri fattori che contribuiscono alla carenza di acido folico sono: l’abuso di alcol, il malassorbimento, le condizioni gastrointestinali (quali la celiaca e il morbo di Crohn) e alcuni farmaci.

I sintomi della carenza di acido folico includono:

  • piaghe alla bocca e gonfiore della lingua (questi sintomi possono manifestarsi prima e durante il periodo di anemia);
  • perdita di gusto;
  • problemi di digestione tra cui: diarrea, indigestione e problemi con il movimento intestinale;
  • stanchezza costante, debolezza e pallore;
  • mancanza di respiro, vertigini e palpitazioni;
  • problemi di memoria e difficoltà di concentrazione, malumore;
  • dolore al petto, alle gambe e mal di testa.

Gli alimenti ricchi di acido folico comprendono: broccoli, cavolini di Bruxelles, asparagi, agrumi e cereali per la colazione fortificati.

Può essere importante assumere integratori di acido folico nel caso di carenza. Un buon livello di acido folico nell’organismo è di massima importanza per le donne incinte e le donne che stanno pianificando di avere un figlio.

Infatti, la mancanza di acido folico può causare gravi malformazioni nel nascituro. Si consiglia di consultare un medico per individuare la giusta dieta o terapia integrativa di acido folico.