Cardiomiopatia: sintomi, fattori di rischio e trattamento

Il cuore è un organo complesso che agisce come un motore nel corpo.

0
cuore

Il cuore è un organo complesso che agisce come un motore nel corpo. E quando il muscolo cardiaco si indebolisce o si danneggia, il cuore non può funzionare come dovrebbe.

Una delle condizioni che possono danneggiare il cuore è la cardiomiopatia.

Si tratta di una condizione in cui il muscolo cardiaco si danneggia. La malattia può avere molte cause diverse ma a volte ciò che la causa può anche non essere individuata. La cardiomiopatia può svilupparsi come una complicazione di una condizione diversa, come la malattia coronarica.

Alcune persone non avvertono alcun sintomo all’inizio e non sanno nemmeno di avere la patologia. Altri possono sviluppare sintomi gravi e persino potenzialmente letali.

La cardiomiopatia non trattata può portare a gravi complicazioni, come l’insufficienza cardiaca e un arresto cardiaco improvviso.

TIPI DI CARDIOMIOPATIA

Ci sono quattro tipi principali di cardiomiopatia:

  • Cardiomiopatia dilatativa, in cui il muscolo cardiaco si allunga e diminuisce la sua capacità di pompare il sangue. Chiunque può essere colpito da questo tipo di cardiomiopatia, anche i bambini (può essere ereditario).
  • Cardiomiopatia ipertrofica, in cui le cellule muscolari del cuore diventano più grandi e il muscolo cardiaco diventa ispessito. Questo tipo di malattia può capitare sia nelle persone più giovani che in quelle più anziane e può essere ereditario.
  • Cardiomiopatia restrittiva, in cui i ventricoli si irrigidiscono e diventano meno elastici. Questo tipo di cardiomiopatia è più comune negli anziani.
  • Cardiomiopatia aritmogena del ventricolo destro, in cui cicatrice e tessuto adiposo sostituiscono il tessuto muscolare nel ventricolo destro. Spesso causa aritmia. Questo tipo di malattia è comunemente causato da mutazioni genetiche.

I SINTOMI

Come scritto, alcune persone potrebbero non avvertire alcun sintomo. In altri, la condizione non mostra sintomi fino alle fasi successive. In alcuni casi, i sintomi si manifestano all’improvviso.

Se i sintomi sono presenti, ecco quali potrebbero essere:

  • mancanza di respiro, specialmente durante e dopo l’esercizio;
  • debolezza e stanchezza;
  • dolore al petto;
  • vertigini e vertigini;
  • gonfiore delle gambe, delle caviglie e dei piedi;
  • battito cardiaco rapido e irregolare;
  • perdita di coscienza durante l’attività fisica;
  • soffi al cuore.

FATTORI DI RISCHIO

In alcuni casi, il motivo per cui qualcuno sviluppa la cardiomiopatia resta ignoto. Ma ci sono alcuni fattori noti che possono aumentare il rischio di contrarre la malattia:

  • avere parenti stretti con la cardiomiopatia e altri problemi cardiaci;
  • avere un altro problema cardiaco, come la malattia coronarica;
  • un attacco di cuore nel passato;
  • ipertensione cronica;
  • disturbi metabolici, come il diabete e la malattia della tiroide;
  • forte consumo e / o uso di droghe illecite;
  • emocromatosi, sarcoidosi, amiloidosi e altre malattie che danneggiano il cuore

TRATTAMENTO

Il trattamento della cardiomiopatia può comportare farmaci, interventi chirurgici, dispositivi impiantabili e trapianto cardiaco se il cuore è troppo danneggiato.

Ecco alcuni consigli:

  • Smettere di fumare;
  • ridurre l’alcol;
  • limitare il sale nell’alimentazione;
  • fare altre scelte dietetiche salutari, compresa la limitazione di cibi grassi e zuccherati e caffeina;
  • perdere i chili in più;
  • dormire bene e riposarsi abbastanza;
  • assumere medicinali come prescritto;
  • evitare lo stress o praticare tecniche di riduzione dello stress;
  • rimanere fisicamente attivi.

Commenti