Cancro del colon-retto: 7 miti da sfatare

Il cancro del colon-retto è il quarto tipo più comune di cancro. Ecco cosa bisogna sapere.

0

Il cancro del colon-retto è il quarto tipo più comune di cancro.

Fortunatamente, la malattia può essere trattata con successo se individuata al più presto, e ci sono alcuni test (la colonscopia è il più comune) che rende possibile la diagnosi precocemente.

La malattia raramente causa sintomi all’inizio.

Mentre va avanti, compaiono solitamente questi sintomi:

  • cambiamento inspiegabile nelle abitudini intestinali;
  • sanguinamento rettale o feci sanguinolente;
  • dolore addominale, crampi e gas;
  • sensazione di pienezza nelle viscere, anche dopo aver defecato;
  • debolezza e stanchezza;
  • perdita di peso.

7 MITI SUL CANCRO AL COLON-RETTO

Nonostante le fonti attendibili di informazioni siano facilmente reperibili, abbondano ugualmente i miti e le idee sbagliate sul cancro del colon-retto e alcuni di questi sono assolutamente pericolosi.

LE DONNE HANNO UN RISCHIO PIÙ BASSO RISPETTO AGLI UOMINI

Il rischio della malattia è approssimativamente lo stesso per entrambi i sessi.

ASSENZA DI SINTOMI SIGNIFICA ASSENZA DI CANCRO

Questa potrebbe essere l’ipotesi più pericolosa su qualsiasi tipo di cancro. Il cancro del colon-retto di solito non produce alcun sintomo fino alle fasi successive, quando è più difficile da trattare.

LA DIAGNOSI È UNA CONDANNA A MORTE

I tassi di sopravvivenza tra i pazienti con il tumore del colon-retto sono aumentati. Il 65% dei pazienti che vengono diagnosticati con la malattia sarà vivo cinque anni dopo la diagnosi. Inoltre, il numero delle diagnosi precoci di cancro del colon-retto è in aumento, il che significa che muore un minor numero di persone.

SOLO LE PERSONE ANZIANE HANNO IL CANCRO DEL COLON-RETTO

Mentre è vero che il cancro del colon-retto colpisce soprattutto le persone più anziane, può essere diagnosticato anche in chi è più giovane. Il rischio è più alto in coloro che fumano, mangiano cibi ricchi di grassi e trasformati e hanno una malattia infiammatoria intestinale. Un altro fattore di rischio è la mutazione genetica ereditaria.

NON C’È MODO DI PREVENIRE IL CANCRO

Non ci può essere un modo sicuro per eliminare il rischio di cancro del colon-retto ma ci sono cose che si possono fare per ridurre il rischio. Questi comprendono: non fumare, bere meno alcolici, fare attività fisica regolare, seguire una dieta povera di grassi con molta frutta e verdura fresca e test di screening regolari.

NON SERVE SOTTOPORSI A SCREENING PRIMA DEI 50 ANNI

Per la maggior parte delle persone, i test di screening del cancro del colon-retto sono raccomandati a partire dai 50 anni. Ma alcune persone, come quelle che hanno una storia familiare di tumore del colon-retto e di altri tumori, e le persone con una malattia infiammatoria intestinale, potrebbero dover essere sottoposte a screening prima del tempo consigliato.

LA COLONSCOPIA È UNA PROCEDURA SCOMODA

La colonscopia viene solitamente eseguita usando la sedazione e dura appena circa 30 minuti. Non richiede una degenza ospedaliera. Ciò che molte persone non amano della procedura è la preparazione del giorno prima, che prevede la pulizia delle viscere. La colonscopia è in realtà un metodo di screening efficace e indolore.

Commenti