Cancro alla tiroide: cause, sintomi e prevenzione

0

Il cancro della tiroide è una malattia grave che si sviluppa quando le cellule cancerose anormali cominciano a crescere nella ghiandola tiroidea. Quest’ultima è una piccola ghiandola a forma di farfalla alla base del collo. Produce ormoni molto importanti per la salute generale: gli ormoni tiroidei regolano, infatti, il metabolismo e aiutano il corpo a lavorare normalmente.

Il cancro della tiroide è un tipo raro di cancro ed è più comune nelle persone di età compresa tra i 30 e i 60 anni. Quasi 3 casi su 4 sono diagnosticati nelle donne.

La maggior parte delle persone con un cancro alla tiroide di solito si riprende e ritorna alla vita normale perché questo tipo di tumore viene tipicamente diagnosticato nelle fasi iniziali quando il trattamento è efficace. In alcuni casi, il cancro può tornare, anche anni dopo il trattamento.

LE CAUSE

Gli scienziati non sanno esattamente cosa causi il cancro della tiroide. Come altri tipi di cancro, i cambiamenti nel DNA probabilmente giocano un ruolo significativo. Questi cambiamenti nelle cellule possono essere ereditati o possono accadere con il trascorrere del tempo.

I SINTOMI

  • Nodulo o gonfiore al collo: è il segno più comune, ma bisogna ricordare che solo un nodulo su 20 al collo sono cancerogeni;
  • Ghiandole gonfie nel collo;
  • Dolore al collo, in alcuni casi nelle orecchie;
  • Difficoltà a deglutire;
  • Voce può diventare rauca senza motivo;
  • Un colpo di tosse e mal di gola senza raffreddore.

È opportuno rivolgersi al medico se si sospetta che qualcosa vada storto nella ghiandola tiroidea o in caso si ha qualcuno dei sintomi suddetti.

Tuttavia, questi sintomi possono essere causati anche da altre condizioni, come la tiroide ingrossata. Ed è sempre molto importante controllare regolarmente la tiroide.

Alcune persone con il cancro alla tiroide non hanno sintomi e, in questi casi, i medici possono scoprire un nodulo o un nodulo al collo durante un esame.

I fattori di rischio per il cancro alla tiroide sono i seguenti:

  • età;
  • essere femmina;
  • livelli elevati di radiazioni (ad esempio dopo incidenti nucleari);
  • storia familiare di problemi alla tiroide o cancro alla tiroide;
  • alcune condizioni di salute ereditate, come la poliposi familiare e la Sindrome di Gardner;
  • trattamenti di radiazioni al collo, alla testa o al torace durante l’infanzia.

In caso di presenza di uno o più fattori di rischio, è giusto ricordare che non significa che si avrà la malattia. Però, è importante prestare maggiore attenzione alla ghiandola tiroide in caso di rischio alto.

PREVENZIONE

Sfortunatamente, la maggior parte dei casi di cancro alla tiroide non può essere prevenuta.

Ma è più probabile che ci sia lo sviluppi del cancro midollare della tiroide in caso di gene ereditario. Un test genetico speciale può mostrare la presenza di questo gene.

In caso di risultato positivo, è opportuno parlare con il medico sulla possibilità di rimuovere la ghiandola tiroidea per prevenire il cancro alla tiroide in futuro.

Commenti