Cancro alla bocca: quali sono i 13 campanelli d’allarme?

Se vuoi acquisire un'arma di difesa utile a 'scoprire' i campanelli d'allarme del cancro alla bocca, non rinunciare alla lettura.

Dentist doctor examines the bite of the jaw of a girl and a bad tooth with pulpitis, gum disease, close-up

Se vuoi acquisire un’arma di difesa utile a ‘scoprire’ i campanelli d’allarme del cancro alla bocca, non rinunciare alla lettura.

Cancro alla bocca: cos’è?

Un tipo di cancro insidioso che può interessare le labbra, le gengive, la lingua, il rivestimento interno delle guance, la zona posteriore ai molari, il pavimento orale e il palato duro.

Quindi con questa denominazione si indicano tutti i possibili casi di tumori della cavità orale.

Abbiamo utilizzato il termine ‘insidioso’ perché può originare in un qualsiasi punto della cavità orale ma progredire in altre zone della bocca non escludendo la faringe e la laringe.

Il carcinoma a cellule squamose è il più comune ed ha la capacità di originare da qualsiasi punto dell’epitelio di rivestimento della bocca.

Il fattore di rischio più importante per causare il cancro alla bocca è il fumo, il tabagismo in genere. Ma le probabilità di guarigione sono alte se viene posta una diagnosi precoce, purtroppo – dati affermano – che la diagnosi viene posta quando la malattia ha già invaso le zone vicine.

Per tale ragione è importante:

1) Recarsi dal dentista regolarmente
2) Fare uno screening orale per evidenziare eventuali cellule pre-cancerose (risultati disponibili dopo qualche giorno)
3) Evitare il consumo d’alcolici e il fumo
4) Avere una buona cura dell’igiene orale
5) Prevenire il papilloma virus (HPV)
6) Proteggere le labbra

Prima di elencare i campanelli d’allarme del cancro alla bocca, vogliamo spendere qualche parola sullo screening della cavità orale.
Questo è indolore, non invasivo, dura pochi minuti e viene posto dall’odontoiatra di fiducia che raccoglierà del materiale cellulare tramite un tampone.

Il materiale raccolto sarà inviato al laboratorio d’analisi e dopo qualche giorno si avrà il risultato.

I 13 campanelli d’allarme

Tra i campanelli d’allarme ci sono:

1) Ulcerazioni persistenti alle labbra o all’interno della bocca
2) Formazione di noduli o aree arrossate o biancastre
3) Sviluppo di escrescenze o zone ispessite sulle labbra o all’interno della bocca
4) Dolore del cavo orale o alle orecchie
5) Perdita di denti
6) Difficoltà o dolore a deglutire, masticare
7) Modificazioni nella voce
8) Gonfiori al collo
9) Perdita di sangue dalla bocca o dal naso
10) Le dentiere e le protesi non si adattano più correttamente
11) Intorpidimento della lingua o di altre zone all’interno della bocca
12) Alito cattivo (alitosi)
13) Gonfiore delle ghiandole salivari

Se riscontrate i sintomi descritti rivolgetevi immediatamente ad un professionista. Questi non indicano necessariamente la presenza di cancro alla bocca tuttavia bisogna agire nella massima sicurezza per la propria vita: sottoporsi allo screening potrà essere un gesto di amor proprio.