Calendario cinese, predice davvero il sesso del nascituro?

  • Il calendario cinese, secondo le credenze, può predire il sesso del nascituro.
  • Si utilizza una tabella molto semplice in cui si incrociano due dati.
  • Il calendario cinese può essere utilizzato per ‘scommettere’ sul sesso del piccolo fino al momento della visita specialistica al secondo trimestre.

La prima domanda che una coppia si pone al momento del concepimento è: sarà maschio o femmina? Per scoprire il sesso del nascituro bisognerà aspettare il secondo trimestre. Tuttavia, anche se la mamma dice ‘non importa’, la curiosità è presente: nulla vieta alla coppia di ‘giocare’ ad indovinare il sesso del proprio figlio tramite l’utilizzo del calendario cinese.

Il calendario cinese è affidabile oppure è una leggenda?

Giocare è un’attività che siamo abituati a svolgere fin da bambini e mantenere questa attitudine in età adulta può rendere la vita sorprendentemente più leggera, soprattutto all’interno di una coppia. ‘Sarà maschio? Sarà femmina’, ‘A chi somiglierà?’, l’immaginazione vaga, si acquistano i primi accessori con un colore prettamente neutro nell’incertezza, si chiede alla nonna di ‘guardare la forma della pancia’ (sono sicura che sapete di cosa stiamo parlando!).

La realtà dell’esito scientifico (attendibile) si rimanda al momento dell’ecografia morfologica (osserva nel dettaglio gli organi del bambino, la sua posizione e quella della placenta, il cordone ombelicale, il liquido amniotico) o all’analisi del DNA fetale nel sangue materno.

Quindi, le prime domande sorgono subito così come l’impazienza di un verdetto che spegne i dubbi. Ma aspettare fino al secondo trimestre può essere ‘troppo’ allora perché non consultare il calendario cinese? Vi spieghiamo di cosa si tratta.

Il metodo del calendario cinese si basa su una tabella ritrovata in una tomba di una famiglia reale di Pechino circa 700 anni fa ed oggi conservata presso l’Istituto di Scienza Cinese.

Il calendario cinese non è difficile da comprendere perché necessità solamente di due dati:

  • l’età della madre al momento del concepimento.
  • il mese in cui è avvenuto il lieto evento.

Il calendario è così impostato: in alto sono riportati i ‘mesi del concepimento’, a sinistra, verticalmente, l’età della madre.
Basta scorrere con il dito l’incrocio tra i due elementi per scoprire il sesso del nascituro (se la casella è rosa è una femminuccia, se la casella è blu è un maschietto).

Adesso vogliamo concludere rispondendo alla domanda principale: il calendario cinese è affidabile? Diverse le teorie a confronto.

Secondo il “Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze” (CICAP) è attendibile fino al 90%.
Tuttavia, per coloro che si basano solamente sulle evidenze scientifiche non è attendibile.

Di sicuro – tramite questo metodo – puoi scoprire il segno zodiacale cinese del piccolo (quale animale sarà dei 12?).

Il nostro consiglio è quello di divertirti a scommettere fino al momento della visita specialistica: immaginate, giocate! Al momento del verdetto il sorriso non mancherà sulle vostre labbra, a prescindere dalle predizioni.