Caduta dei capelli più frequente in autunno: come mai? I rimedi

La caduta di capelli stagionale va soprattutto da ottobre ad aprile. Perché succede?

caduta-capelli

Guardando il pavimento di casa ultimamente avrai notato anche tu la caduta dei capelli maggiore del solito, questa viene definita ‘caduta di capelli stagionale‘. Soprattutto nel periodo che va da ottobre ad aprile. Perché?

Capelli: un procedere a ‘fasi stagionali’

Che siano biondi o castani, lunghi o corti, che tu sia uomo o donna non importa: la caduta dei capelli in questo periodo riguarda anche te.

Nessun timore, questa è una sequenza fisiologica in quanto il capello attraversa diverse fasi: di crescita, di sospensione, di riposo o caduta (un ricambio naturale).

Quella che riguarda questo periodo dell’anno è l’ultima, la caduta; complici il variare delle temperature, il ciclo vitale dei follicoli che stimolano la caduta (non causando mai calvizie) e nel periodo di ripresa dalle vacanze estive, anche lo stress da piene attività routinarie può influire.

Inoltre anche l’eredità genetica può favorirne la caduta così come la variazione del rapporto tra ore di luce e ore di buio (incidenza sul processo ormonale).

Di media durante il giorno si perdono circa 50 e 70 capelli, nella stagione autunnale tra i 100-150 capelli al giorno.

Se non vuoi continuare ad assistere alla caduta stagionale dei tuoi capelli, puoi adottare una serie di rimedi per rinforzarli.

A tuo favore gioca il consumo di alimenti ricchi di vitamine e minerali accostati ad una dieta sana ed equilibrata.

Potresti scegliere di mantenere in ‘riserva’, all’occorrenza:

  • dell’Aloe Vera (puoi assumerla come bevanda oppure puoi rinforzare i capelli tramite degli impacchi prima dello shampoo).
  • Avocado (anche in questo caso puoi fare un impacco della polpa precedentemente frullata mezz’ora prima dello shampoo o semplicemente assumerlo nella tua dieta quotidiana).
  • Se sono già caduti molti capelli e vuoi stimolarne la crescita, lo zenzero fa al caso tuo. (Puoi farne un impacco insieme all’olio d’oliva da applicare sul cuoio capelluto per l’intera notte).
  • Un altro modo per prevenire la caduta dei capelli è quello di utilizzare l’olio di cocco, magari regalandoti un massaggio con questa eccezionale essenza profumata.

Caduta normale o caduta anormale?

Se questa condizione dovesse durare più di alcune settimane è necessario ricorrere ad una valutazione medica che possa escludere altre cause tra cui un problema di ricrescita dei capelli.

I sentori? Il prurito alla testa ed il dolore, diradamento e una perdita di capelli maggiore a 100 per più settimane.

Sarà il tricologo a consigliare la giusta cura e a continuare gli accertamenti tramite una raccolta di dati e l’osservazione clinica.