Bimba di 4 mesi muore di meningite. Contagiata da una persona non vaccinata

Quando Alex Dempsey è andata a prendere il figlio di quattro mesi, Killy Schultz, dall'asilo nido a giugno, il piccolo aveva una leggera febbre ma ha pensato che si trattava solo di un problema di stomaco. 

0

Quando Alex Dempsey è andata a prendere il figlio di quattro mesi, Killy Schultz, dall’asilo nido a giugno, il piccolo aveva una leggera febbre ma ha pensato che si trattava solo di un problema di stomaco.

Tuttavia, Killy ha sviluppato presto un’eruzione cutanea e, nonostante avesse assunto il paracetamolo, la sua febbre non è diminuita. Di conseguenza, Alex e il suo fidanzato Gabriel Schultz, hanno portato la bambina di corsa al Pronto Soccorso.

Dopo aver eseguito diverse analisi, i medici del St. Mary’s Hospital di Richmond, in Virginia (USA), hanno detto ai genitori che Killy aveva contratto la meningite, un’infezione potenzialmente letale.

I medici hanno anche detto che c’è una forte possibilità che il contagio sia avvenuto dopo che la piccola è entrata in contatto con un altro paziente della clinica non vaccinato ma che stava trasportando l’infezione senza manifestare alcun sintomo.

Killy è stata ricoverata presso l’unità di terapia intensiva pediatrica e, appena 24 ore dopo la comparsa dei suoi primi sintomi, è morta.

[amazon_link asins=’B0169FP6B2,B073CDLRRJ,B078VZK1QS,B07BSW5H44,B07CYQGP4W,B06XZYP5FW’ template=’ProductCarousel’ store=’gianbolab-21′ marketplace=’IT’ link_id=’cdaa8375-89b5-11e8-b551-0defb4781c2b’]

I genitori hanno ora un obiettivo: trasformare quanto vissuto in un messaggio di consapevolezza dell’importanza delle vaccinazioni.

La meningite è un’infezione che colpisce le membrane che coprono il cervello e il midollo spinale, note come le meningi.

Può essere causata da un’infezione batterica o virale. Chi subisce una forma virale di questa infezione di solito guarisce completamente con poco o nessun trattamento. Ma la meningite batterica si diffonde facilmente e può essere pericolosa per la vita.

Quando i medici hanno diagnosticato la meningite, i genitori sono rimasti naturalmente scioccati.

Una volta che Killy è stata ricoverata in terapia intensiva pediatrica, macchie pallide e rosa si sono diffuse su tutto il corpo e la sua pressione sanguigna era bassa.

La madre ha raccontato – come si apprende dal Daily Mail –  che solo due giorni prima aveva portato Killy dal medico per ricevere il suo ultimo vaccino.

Inoltre, sempre secondo la donna, i medici le avrebbero detto che credono che sua figlia abbia contratto l’infezione da una portatrice asintomatica che non aveva ricevuto il vaccino contro la meninginte, mentre la famiglia si trovava nello studio del pediatra. Chi è asintomatico, tra l’altro, può nascondere i batteri nel naso o nella gola, ma non si sente né sembra malato.

Se questo sospetto fosse confermato, vogliamo che le persone siano consapevoli che le vaccinazioni possono prevenire le tragedie – ha detto la donna – Era solo una bambino, quindi non aveva molte possibilità“.

Commenti