“Bevo la mia urina e ho sconfitto l’acne”

Le persone che bevono la propria urina affermano che dà una pelle migliore, aiuta a perdere peso e fa sentire giovani.

0

Le persone che bevono la propria urina affermano che dà una pelle migliore, aiuta a perdere peso e fa sentire giovani.

Ora, bere urina, strofinarla sulla pelle e perfino lavarsi gli occhi con essa è apparentemente una pratica vecchia di secoli e alcuni credono che ciò possa curare le malattie, aumentare l’energia e persino invertire l’invecchiamento.

Christo Dabraccio, un meteorologo dell’Idaho (USA), dice che bere l’urina lo ha aiutato a perdere 13,6 kg e lo fa sentire “come Superman“.

E, dopo averlo consigliato alla pittrice Julia Sillaman, del Maryland, la donna afferma che bere urina ha fatto miracoli contro l’acne e di aver perso 11,3 kg.

Gli scienziati, però, dicono che non esistono prove sui benefici di questa pratica e c’è chi sostiene che chi fa così “non fa altro che farsi beffe di se stesso“, come si legge sul Daily Mail.

[amazon_link asins=’B07BBFWS5S,B0756V7D7R,B06W2JJ24N,B0039TJ9PG,B074DTRBPS,B00FRGGSRG,B01D7PRQOM’ template=’ProductCarousel’ store=’gianbolab-21′ marketplace=’IT’ link_id=’58351fd2-b406-11e8-8522-1913fb89469c’]

Tuttavia, il seguito di persone che bevono la propria urina ha preso piede di recente negli Stati Uniti grazie ai consigli condivisi sul web.

La logica è che l’urina contiene composti che possono essere riassorbiti per migliorare la capacità del corpo di combattere le malattie. Questa pratica, inoltre, fornirebbe altri effetti disintossicanti.

Tali affermazioni, però, lasciano l’amaro in bocca agli esperti che non solo sostengono che non ci sono prove scientifiche a supporto dell’urina ma che berla potrebbe essere dannoso.

Christo Dabraccio, 49 anni, ha raccontato di avere sentito della terapia dell’urina sul web: “E, ad essere sincero, ne sono stato subito disgustato. Ma più ho fatto ricerche, più ho letto testimonianze e più ho guadagnato fiducia. La pipì è solo un derivato altamente filtrato del sangue e il sangue è la nostra forza vitale, quindi ha senso. Non appena ho provato, ho cominciato a sentirmi come Superman. Ero pieno di energia, la mia mente era più chiara, mi sentivo più giovane e la mia pelle era luminosa. È come una fonte di giovinezza“.

Dabbraccio imbottiglia la sua urina e ne beve circa tre tazze al giorno, oltre a usarla per pulirsi il viso e lavarsi gli occhi.

L’uomo sostiene che pratiche simili sono state tranquillamente adottate da personaggi di alto profilo di Hollywood (ma non ha fatto nomi).

Ha aggiunto: “Capisco perché la gente possa essere scettica, ho avvertito la stessa sensazione quando mi sono imbattuto per la prima volta in questa terapia. Ma ora non sto cercando di vendere nulla. Non posso venderti la tua pipì, sto solo promuovendo la libertà. Mi piace aprire gli occhi della gente a qualcosa che possa aiutarla“.

Julia Sillaman, 26 anni, pittrice, afferma di aver migliorato l’acne dopo che Christo le ha consigliato di cominciare a massaggiare il viso con l’urina.

Oltre a curare la sua carnagione, la ragazza sostiene di avere perso peso e di avere migliorato la sua digestione dopo l’avvio della terapia dell’urina.

Dopo aver cominciato a digiunare – ha raccontato la ragazza – la pipì ha smesso di puzzare e ho cominciato a gustarla come l’acqua di cocco. Ho più energia e mi sento più in contatto con la natura. Questo ha cambiato la mia vita. Mi sento una persona diversa. Penso che lo farò per il resto della mia vita ma forse non così rigorosamente come adesso“.

Commenti