Bassetti scortato dalla polizia, è stato inseguito e minacciato da un NoVax

«In questo momento quando esco di casa e vado in ospedale la Polizia mi accompagna e così al ritorno. Ma non è importante quello che stanno facendo le forze dell’ordine, che è encomiabile, ma quello che dovrebbe fare la magistratura ovvero mettere insieme tutte le denunce e lavorare con l’unico scopo di perseguire queste persone come associazione a delinquere o movimenti di eversione. Quindi non più perseguirli come offesa alla persona ma per quello che fanno contro l’ordine pubblico. Credo che su questo sia importante, occorre intervenire perché queste violenze sono allo stesso livello degli atti terroristici».

Così ha sottolineato all’Adnkronos Salute Matteo Bassetti, direttore della clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova, che ieri ha denunciato di essere stato inseguito e minacciato da un no-vax.

La solidariietà di Massimo Galli, docente di Malattie infettive all’università Statale e primario al Sacco di Milano, spesso in contrasto con Bassetti: «Al professor Bassetti va la mia piena solidarietà per le minacce ricevute dai no vax, tanto inaccettabili quanto esemplificative dello squallore di chi le fa”.

Con il professor Bassetti raramente mi sono trovato d’accordo, anche su molte sue esternazioni, soprattutto dello scorso anno, in tutto il periodo estivo e in gran parte di quello autunnale. Ma questo non cambia la mia vicinanza in queste circostanze. Mi auguro che tutto questo non influisca più di tanto sulla sua vita quotidiana. Purtroppo in determinati contesti si sono annidati personaggi con connotazioni che vanno oltre il semplice aspetto no vax”.