Come sapere se un bambino è un bullo o è vittima di bullismo

I bambini, nella maggioranza dei casi, non racconta ai genitori di essere vittima di bullismo o di essere un bullo. Ecco i segni da prendere in considerazione.

Episodi di bullismo capitano purtroppo in ogni scuola. Il bullismo, però, non dovrebbe mai essere percepito come qualcosa di inevitabile o semplicemente una normale parte della vita scolastica. Come può qualcosa che porta alla depressione cronica, ai disturbi d’ansia, al suicidio essere considerato normale?

Il bullismo può assumere forme diverse, che possono essere piuttosto difficili da riconoscere. Può essere fisico (colpire, spingere, ecc.), emotivo (umiliante, intimidatorio, minaccioso, ignorante, ecc.), verbale (nomignoli, prese in giro, ecc.).

C’è anche un nuovo tipo di bullismo chiamato cyber-bullismo, che include comportamenti intenzionali e ripetuti attraverso dispositivi elettronici (telefoni, computer, tablet) per abusare, molestare o minacciare un’altra persona.

Come possiamo proteggere i nostri figli da tutto questo?

Qualsiasi problema deve essere riconosciuto prima di essere risolto. Pertanto, abbiamo bisogno di conoscere i segni del bullismo per essere in grado di fornire un aiuto

SEGNI DI BULLISMO

Sfortunatamente, molti bambini hanno troppa paura o vergogna di raccontare ai genitori episodi di bullismo. Pertanto, spetta ai familiari essere in grado di riconoscere se qualcosa di brutto sta accadendo.

Ecco alcuni dei più comuni segni di bullismo:

  • lesioni inspiegabili e sospette;
  • proprietà perse o danneggiate (dispositivi elettronici, gioielli, vestiti, ecc.);
  • sentirsi male spesso (mal di stomaco, mal di testa, ecc.);
  • cambiamenti nelle abitudini alimentari;
  • problemi di sonno (insonnia, incubi, ecc.);
  • peggioramento delle prestazioni scolastiche;
  • apatia (perdita di interesse per cose che di solito divertivano);
  • diminuzione dell’autostima;
  • comportamento autodistruttivo (autolesionismo, tentativi di suicidio, scappare da casa, ecc.).

Alcuni di questi segnali sono difficili da notare, specialmente quelli psicologici. È importante che i figli sappiano che possono avere l’aiuto dei genitori.

COME SAPERE SE IL BAMBINO FA BULLISMO

  • comportamento eccessivamente aggressivo e impulsivo;
  • essere amico di bambini che fanno i prepotenti con gli altri;
  • tendenza a incolpare gli altri per i propri problemi;
  • nuovi effetti personali inspiegabili o denaro extra;
  • troppo preoccupati per la reputazione o la popolarità;
  • non disposto ad accettare la responsabilità delle proprie azioni;
  • violento contro gli animali.

Dal momento che il bullismo può ferire non solo la vittima ma anche il bullo stesso, è importante riconoscere i primi sintomi e intervenire tempestivamente.

I bambini che costantemente tiranneggiano gli altri rischiano di finire in prigione, avere dipendenze da droghe, affrontare una gravidanza da adolescenti, ecc.

Cerca sempre i segni di bullismo nei tuoi figli e assicurati che capiscano i limiti di un comportamento sociale accettabile.