Amminoacidi essenziali, sono 9: a che servono e come si chiamano

Gli amminoacidi essenziali svolgono una serie di funzioni fondamentali per il nostro organismo. Cosa sono e quali?

Gli amminoacidi essenziali svolgono una serie di funzioni fondamentali per il nostro organismo. Cosa sono e quali? Scoprite di più nell’articolo.

Cosa sono gli amminoacidi?

Gli amminoacidi sono composti organici formati principalmente da azoto, carbonio, idrogeno e ossigeno.

Il corpo umano ha bisogno di 20 diversi amminoacidi per funzionare correttamente. Sebbene tutti e 20 questi siano importanti per la salute, solo 9 sono classificati come essenziali.

L”organismo può produrre amminoacidi non essenziali, ma non produce amminoacidi essenziali, che bisogna assumere attraverso la dieta.

Le migliori fonti di amminoacidi essenziali sono le proteine ​​animali come carne, uova e pollo. Tuttavia, alcuni alimenti vegetali, come i prodotti a base di soia e tofu, contengono tutti e nove gli aminoacidi essenziali. Ciò significa che sono fonti complete di proteine​.

I 9 amminoacidi essenziali

Ognuno dei nove amminoacidi essenziali svolge una serie di funzioni fondamentali per l’organismo:

Fenilalanina: ha un ruolo fondamentale nel funzionamento di proteine ​​ed enzimi e nella produzione di altri amminoacidi.

Valina: aiuta a stimolare la crescita e la rigenerazione muscolare ed è coinvolta nella produzione di energia.

Treonina: è una parte principale delle proteine ​​quali il collagene e l’elastina, che sono componenti importanti della pelle e del tessuto connettivo. Ha un ruolo anche nel metabolismo dei grassi e nella funzione immunitaria.

Triptofano: spesso associato alla sonnolenza, il triptofano è un precursore della serotonina, un neurotrasmettitore che regola l’appetito, il sonno e l’umore.

Metionina: questo amminoacido svolge un ruolo importante per il metabolismo. È inoltre necessario per la crescita dei tessuti e l’assorbimento di zinco e selenio, minerali vitali per la salute.

Leucina: fondamentale per la sintesi proteica e la riparazione muscolare. Aiuta anche a regolare i livelli di zucchero nel sangue, stimola la guarigione delle ferite e produce ormoni della crescita.

Isoleucina: è coinvolta nel metabolismo muscolare ed è fortemente concentrata nel tessuto muscolare. È anche importante per la funzione immunitaria, la produzione di emoglobina e la regolazione dell’energia.

Lisina: ha un ruolo importante nella sintesi proteica, nell’assorbimento del calcio e nella produzione di ormoni ed enzimi. È anche importante per la produzione di energia, la funzione immunitaria e la produzione di collagene ed elastina.

Istidina: serve per produrre istamina, un neurotrasmettitore vitale per la risposta immunitaria, la digestione, la funzione sessuale e i cicli sonno-veglia. È fondamentale per mantenere la guaina mielinica, una barriera protettiva che circonda le cellule nervose.

LEGGI ANCHE: Cosa mangiare per evitare la demenza?