Amici, Antonino Spadaccino parla della malattia mentale della mamma

Antonio Spadaccino, vincitore della 4a edizione di Amici di Maria De Filippi, rompe il silenzio e parla della malattia mentale della mamma.

In Italia si parla troppo poco di malattia mentale, è quasi un tabù. Un argomento da non trattare o trattare con il silenzio quasi come se la malattia mentale fosse un’esperienza invisibile, frutto di immaginazione e priva di ogni reale implicazione sulla vita di tutti i giorni. Antonino Spadaccino, vincitore della quarta edizione di Amici di Maria De Filippi, rompe il silenzio e su Instagram parla della malattia mentale della mamma in un giorno difficile.

Antonio Spadaccino e l’esperienza con la malattia mentale della mamma

Nel nostro Bel Paese si parla sempre troppo poco delle malattie mentali e il più delle volte lo si fa con imbarazzo, come se fosse un tabù purtroppo‘, queste sono le parole di Antonio Spadaccino, l’ex vincitore della quarta edizione dei Amici di Maria De Filippi.

Parole condivise sul suo profilo Instagram che hanno emozionato fan e riscosso commenti d’incoraggiamento e vicinanza.

Il giovane non ha specificato la diagnosi della mamma ma ha solo detto che si trattasse di una malattia mentale: “Antonio, oggi alla visita il medico mi ha detto che mi potrà capitare di dimenticare delle cose ma io non voglio che accada, così ho trovato una soluzione – ha riportato Spadaccino – dobbiamo fare cose pazze per creare ricordi fortissimi. Oggi dopo la visita medica mi porti a mangiare americano?“.

Una dolce richiesta da parte della madre verso un figlio che ha accolto con altrettanta tenerezza il suo desiderio. Nel post si possono vedere le foto della madre ed il figlio sorridenti che condividono il pasto americano.

“Questi sono alcuni momenti di questa giornata difficile per me – ha detto Spadaccino – Da oggi per me il Tempo e lo Spazio avranno un valore assolutamente reale, per dirla in breve ‘solo se ne vale la pena’. La mia mamma è proprio rock. Non c’è nulla di imbarazzante nel parlare della malattia mentale – ha aggiunto – nel manifestare un problema, una debolezza, un disagio, c’è solo coraggio e voglia di vivere al 100%. Abbiatene cura, abbiate cura del vostro Tempo”.