Alfie Evans, pronto elicottero per portare il bambino in Italia

Il governo italiano ha conferito nel Consiglio dei Ministri la cittadinanza al piccolo Alfie Evans.

0

È ufficiale.

Il governo italiano ha conferito nel Consiglio dei Ministri di oggi, martedì 24 aprile, la cittadinanza al piccolo Alfie Evans, il bambino britannico affetto da una grave malattia neurodegenerativa, per settimane al centro di una battaglia legale tra i medici e i suoi genitori che non volevano che fosse staccato dal supporto vitale.

La decisione è stata assunta “in considerazione dell’eccezionale interesse per la Comunità internazionale ad assicurare al minore ulteriori sviluppi terapeutici” e per la tutela di valori come “la salvaguardia della salute“.

Il bambino potrebbe essere accolto all’Ospedale Bambin Gesù di Roma.

A Liverpool, infatti, si trova una equipe della struttura ospedaliera romana.

A Radio24, la presidente dell’ospedale, Mariella Enoc, ha raccontato: “ho parlato con l’ambasciatore Trombetta a cui ho detto che la nostra equipe è allertata e pronta a partire in pochi minuti“.

Intanto, un’ambulanza aerea è stata avvistata all’ospedale di Alder Hey di Liverpool, dove il bambino è ricoverato, pronta a portarlo in Italia.

Tuttavia, affinché il trasferimento avvenga, occorre che ci sia il parere favorevole della Corte Suprema, a cui si sono rivolto i genitori di Alfie.

Il piccolo è sopravvissuto allo stop del supporto alla ventilazione, deciso per ieri, poco dopo le 21.

Il bambino, però, ha continuato a vivere, respirando autonomamente, mentre i medici dell’ospedale britannico pensavano che ciò non sarebbe successo.