9 consigli per prevenire gli attacchi cardiaci

0

Spesso tendiamo a dare per scontata la nostra salute. E capita di non accorgerci i danni che stiamo causando al nostro carpo compiendo o meno certe attività.

Quando si tratta di malattie cardiovascolari, la maggior parte di esse non mostra alcun segno nelle fasi iniziali e potremmo, quindi, non esserne a conoscenza fino a quando non siamo costretti ad andare in ospedale.

Ci sono molti fattori che aumentano il rischio di infarto e ictus. Non c’è nulla che si possa fare per alcuni di essi, come l’invecchiamento e la genealogia ma la maggior parte può essere tenuta sotto controllo.

NON FUMARE

Fumare o masticare tabacco aumenta drammaticamente il rischio di malattie cardiovascolari. Se fumi e non riesci a smettere, parlane con il tuo dottore: ti consiglierà un buon metodo per farlo.

ALIMENTAZIONE SANA

Consumare troppo zucchero, sale, carboidrati raffinati e grassi malsani (grassi saturi e grassi trans) aumenta il rischio di un attacco di cuore. Cerca di evitare o almeno limitare i seguenti cibi nella tua alimentazione:

  • alimenti trasformati;
  • carne rossa;
  • latticini grassi;
  • alimenti che contengono oli di cocco e di palma;
  • cibi ricchi di zuccheri e sale.

E mangia di più di questi alimenti:

  • frutta e verdura (più sono diversi, meglio è);
  • cereali integrali;
  • fagioli;
  • carni magre;
  • alimenti che contengono grassi sani, come pesce, olio d’oliva, avocado, noci e semi.

Inoltre, aggiungi un po’ di cioccolato fondente alla tua alimentazione, con almeno il 70% di cacao, perché fa bene sia al cuore che al cervello.

ATTIVITÀ FISICA

La quantità ottimale di esercizio fisico è di 30 minuti al giorno. Prova a fare esercizi leggeri o moderati (come camminare, stretching, nuoto e ciclismo) per 5 giorni alla settimana ed esercizi di potenziamento della forza (come il sollevamento pesi) per 2 giorni a settimana.

Se hai difficoltà a trovare il tempo, dividi questi 30 minuti in tre sessioni di allenamento di 10 minuti. Anche attività come il giardinaggio, il passeggiare con il cane o salire le scale sono utili.

MONITORA IL PESO

Se il tuo indice di massa corporea (IMC) è superiore al normale, hai un rischio incrementato di malattie cardiache. Non sono raccomandate diete e interventi chirurgici per perdere peso. Un’alimentazione equilibrata e l’esercizio fisico ti aiuteranno a perdere chili in modo sano e graduale. Se sei in sovrappeso o obeso, perdere anche dal 5% al ​​10% del tuo peso ridurrà la pressione sanguigna, i livelli di zucchero nel sangue e il colesterolo.

DORMIRE BENE

La mancanza cronica di sonno aumenta il rischio di obesità, diabete, pressione alta, infarto e depressione. Le persone adulte hanno bisogno di 7-9 ore di sonno ogni notte. Bisogna attenersi a un programma di sonno fisso: andare a letto la sera e svegliarsi la mattina alle stesse ore ogni giorno. Anche l’ambiente dove si dorme è importante. La camera da letto dovrebbe essere buia e silenziosa.

LIMITARE IL CONSUMO DI ALCOL

Mentre alcuni studi suggeriscono che una quantità moderata di alcol fa bene alla salute, troppo alcol nuoce al corpo in molti modi. Si raccomanda agli uomini di età superiore ai 65 anni e alle donne di non consumare più di un drink al giorno, e agli uomini di età pari o inferiore a 65 anni di non consumare più di due drink al giorno.

PRENDERE FARMACI SEGUENDO LE PRESCRIZIONI

Se si ha una condizione per la quale il medico ha prescritto dei farmaci, bisogna seguire le sue raccomandazioni. Devi aderire al piano di cura per evitare che le condizioni peggiorino.

SINTOMI GRAVI

Se si verificano sintomi come mancanza di respiro, cambiamenti nel ritmo cardiaco, affaticamento, nausea e vomito, dolore alla mandibola e alla schiena, sudorazione e sintomi simil-influenzali, non esitate a chiamare il medico.

RIDURRE LO STRESS

Lo stress può peggiorare i sintomi delle condizioni di salute esistenti e può anche aumentare il rischio di malattie cardiovascolari. Trova i modi per ridurre lo stress così da mantenere il cuore sano.

Commenti