84enne morta per una trasfusione sbagliata: Procura di Monza apre fascicolo per omicidio colposo

Gli inquirenti stanno cercando di indentificare tutto il personale che era in servizio in ospedale a Vimercate e che si è occupato della paziente.

0

La Procura della Repubblica di Monza ha aperto un fascicolo per omicidio colposo dopo la morte di Angela Crippa, la 84enne vittima di una trasfusione sbagliata perché per errore (un banale caso di omonimia nei cognomi delle pazienti) le è stata data una sacca di sangue di un’altra paziente.

Al momento gli inquirenti stanno cercando di indentificare tutto il personale che era in servizio in ospedale a Vimercate e che si è occupato della paziente.

Da quanto si è appreso, alcuni nomi sarebbero già stati iscritti nel registro degli indagati.

Nel frattempo, anche il Ministero della Salute ha inviato i propri ispettori che, affiancati dal personale regionale, stanno cercando di fare luce su quanto successo.

Gli ispettori raccoglieranno al ricostruzione del direttore sanitario Giovanni Monza e sentiranno tutto il personale medico e infermieristico coinvolto, oltre a chiarire tutte le procedure in uso in ospedale.

L’autorità giudiziaria ha anche disposto l’autopsia sul cadavere della donna.