6 frutti che fanno bene al cuore

Tutta la frutta e la verdura sono ricche di nutrienti sani, ma questi sette alimenti sono tra i frutti più salutari per il cuore. Aggiungili subito alla tua lista della spesa.

Mele

A quanto pare una mela al giorno potrebbe davvero levare il medico di torno. Non solo le mele sono un buon modo per aggiungere fibre e flavonoidi alla tua alimentazione ma un paio di studi hanno anche scoperto che le persone che mangiano regolarmente mele hanno meno probabilità di sviluppare la pressione alta.

Albicocche

albicocca

Le albicocche forniscono vitamine (A, C, E e K) e fibre. E la loro tonalità arancione deriva dai carotenoidi, un antiossidante. Le albicocche fresche si trovano tra maggio e agosto. Fortunatamente, però, le albicocche secche forniscono gli stessi nutrienti e le persone che due cucchiai di questa frutta secco ogni giorno hanno un’alimentazione più sana e pesano di meno rispetto a coloro che non mangiano molto, se non del tutto, frutta secca (secondo uno studio pubblicato su Nutrition Research).

Banane

Mangia una banana e otterrai le vitamine B6 e C. Avrai anche fibre, potassio e magnesio: tutti e tre sono nutrienti chiave che aiutano a tenere sotto controllo la pressione sanguigna.

Frutti di bosco

Che si tratti di mirtilli, more, lamponi o fragole, sono tutte ottime fonti di vitamina C e fibre. E mangiare una dieta ricca di fibre ha il potenziale per aiutare a ridurre il colesterolo e il rischio di malattie cardiache, secondo l’Academy of Nutrition and Dietetics. La fibra può anche aiutarti a tenere sotto controllo il peso, un’altra manna per il cuore. Non dimenticare: i frutti di bosco congelati sono tanto sani quanto freschi, quindi puoi goderti i frutti di bosco tutto l’anno.

Pompelmo

Mangiare il pompelmo offre una dose di vitamina C, potassio e fibre. Una singola porzione di pompelmo fornisce 2,5 grammi di fibra o circa il 7% della dose giornaliera. Inoltre, in uno studio sulle donne (pubblicato nel 2014 sulla rivista Food & Nutrition Research), coloro che mangiavano regolarmente pompelmo o bevevano il suo succo, avevano un colesterolo HDL “buono” più alto, trigliceridi più bassi e pesavano di meno.

Arance

arance

La ricerca mostra che i flavonoidi nelle arance (naringenina ed esperidina per citarne solo due) hanno forti poteri antiossidanti e antinfiammatori. Possono anche aiutare a migliorare la pressione sanguigna e scongiurare il rischio di sviluppare l’aterosclerosi. Le arance danno anche potassio e fibre.