5 cose che (forse) non sai sulle alghe commestibili, sei pronto?

L'alga è ricca di minerali e antiossidanti e può essere usata in vari piatti: anche nelle zuppe e nei piatti a base di cereali. Alcune curiosità.

Se hai mangiato almeno una volta nella vita il sushi, allora hai anche consumato un’alga, cioè quel ‘foglio’ che tiene insieme il pesce e il riso, chiamato nori (che proviene dal Giappone, come hijiki, arame, wakame e kombu), In totale, comunque, ci sono oltre 400 varietà di alghe nel mondo.

Ora, le alghe sono sicuramente un alimento salutare che non andrebbe escluso dall’alimentazione. L’alga, infatti, è ricca di minerali e antiossidanti e può essere usata in vari piatti: anche nelle zuppe e nei piatti a base di cereali.

Premesso ciò, come riportato su DrFarrahMd.com, ecco 5 cose che, forse, non sai sulle alghe.

Le alghe non sono una ‘verdura’ di mare

Spesso le alghe vengono chiamate ‘ortaggi di mare’. Ma non è così. Le alghe sono alghe. E stop.

Le alghe hanno un contenuto minerale

Circa il 34% delle alghe essiccate è costituito da minerali, tutti quellli richiesti dal corpo umano, compresi sia i macrominerali (calcio, magnesio, potassio, fosforo, cloruro, zolfo e sodio) che gli oligoelementi (inclusi zinco, rame e ferro).

Le alghe possono essere il segreto dei capelli giapponesi

Si dice che i capelli folti, neri e lucenti dei giapponesi siano in parte il risultato della loro assunzione elevata di un particolare tipo di alghe, l’hijiki. Ora, ribadendo che le alghe contentono anche ferro e zinco, sappiamo che il ferro trasporta l’ossigeno al cuoio capelluto, favorendo la crescita dei capelli, mentre lo zinco svolge un ruolo importante nella salute dei follicoli piliferi e stimola anche le ciocche lunghe.

Le alghe sono un fertilizzante organico

Grazie al contenuto alto di minerali, le alghe sono state tradizionalmente utilizzate come fertilizzanti nelle città costiere, dove erano prontamente disponibili. Le alghe, ad esempio, sono state usate per secoli negli allevamenti di patate in Irlanda: i dati mostrano che, in epoca pre-carestia, le fattorie che usavano le alghe producevano 20 volte più patate rispetto a quelle che non lo facevano.

Le alghe sono il segreto del dessert vegano

L’agar-agar, un tipo di alga marina, è spesso usato come addensante in dessert, zuppe e ricette di salse e produce una glassa vegana particolarmente cremosa. L’agar-agar non ha odore, sapore o calorie: è un ottimo sostituto della gelatina, della maizena (amido di mas) o di altri agenti addensanti.