5 alimenti che diventano tossici se cucinati al forno a microonde

Ci preoccupiamo di fare una dieta sana ma non del modo con cui preparare i cibi: il forno a microonde può inibire tutti i benefici di alcuni alimenti.

  • Il forno a microonde a volte può essere pericoloso per la nostra alimentazione
  • Cinque cibi riscaldati al forno al microonde possono produrre effetti spiacevoli sull’organismo.

Ci preoccupiamo di fare una dieta sana ma non del modo con cui preparare i cibi: il forno a microonde può inibire tutti i benefici di alcuni alimenti.

Gli effetti del forno a microonde su 5 alimenti

Ti sei mai trovato a fare i conti con le tue abitudini in cucina?
Hai fatto la spesa nelle botteghe fidate, conosci la provenienza e sei certo della qualità degli alimenti che hai acquistato. E dopo?
Sai in che modo cucinarli e cosa evitare?

In effetti, alcuni modi di cucinare i nostri prodotti preferiti a volte possono essere dannosi per la salute, in particolare riscaldandoli nel microonde. Vi presentiamo un elenco ridotto ma esplicativo.

Le patate

Quando gli alimenti ricchi di amido (pane, patate) vengono cotti a temperature troppo elevate, producono acrilammidi, molecole potenzialmente cancerogene e neurotossiche. Inoltre, lasciandole a lungo a temperatura ambiente e poi riscaldandole, le patate in tutte le loro forme (schiacciate, fritte, in acqua) possono diventare particolarmente difficili da digerire. Ciò è dovuto alla solanina tossica, una molecola che contengono a piccole dosi ma che si sviluppa sotto l’effetto del calore.

Verdure ricche di nitrati

Sedano, rapa, barbabietola rossa, porro, cavolo cappuccio, spinaci e altro. Queste verdure sono ricche di nitrati. Quando sono già cotti, riscaldarli questa volta può aumentare il loro contenuto di nitriti. Sebbene queste molecole siano antinfiammatorie naturali, immagazzinate dall’organismo per aumentare il flusso sanguigno se necessario, possono rivelarsi dannose e cancerogene per l’uomo in quantità eccessive. È quindi meglio consumare queste materie prime fresche o riscaldarle una sola volta.

I funghi

Le uova cotte sono terreno fertile per i microrganismi responsabili di intossicazioni alimentari. E sorprendentemente, lo stesso fenomeno si verifica nei funghi. In realtà hanno una struttura proteica molto complessa, quindi sono in grado di sviluppare gli stessi patogeni. Per non parlare delle specie che, se non preparate correttamente, possono diventare un vero e proprio veleno. Vengono poi maneggiati con la stessa cura della carne o del pesce crudi e soprattutto non vengono riscaldati.

Il pollo

Proprio come uova e funghi, riscaldare il pollo nel microonde ha l’effetto di modificare la struttura delle sue proteine, il cui contenuto, tra l’altro, è maggiore di quello della carne rossa. Il risultato è alquanto fastidioso, poiché provoca gravi disturbi digestivi e mal di stomaco. Inoltre, se non fosse abbastanza cotto alla base, non sei ancora al sicuro dalla salmonella molto comune nel pollame, che causa l’infezione alimentare della salmonellosi.

Il riso

Quando cuocete il vostro riso per la prima volta, tutti i batteri vengono eliminati tranne uno irriducibile, il Bacillus cereus, che è ancora (a volte) resistente all’acqua bollente. Fortunatamente non può combattere il calore del microonde, può tuttavia essere fonte di spore tossiche che, a loro volta, resistono alle alte temperature. Non saranno tutti eliminati dalla nuova cottura e possono essere causa di nausea, diarrea, crampi, sudorazione fredda per circa 24 ore.