Siamo protetti dal Covid-19 dopo il contagio da Omicron? La risposta non vi piacerà

Nonostante un ciclo completo di vaccinazione, si sta assistendo ugualmente a molte reinfezioni da Covid-19. Come mai?

Variante Omicron del Coronavirus.

Nonostante un ciclo completo di vaccinazione, si sta assistendo ugualmente a molte reinfezioni da Covid-19.

Ciò solleva la questione dell’immunità sviluppata dopo il contagio da Omicron. E le domande a cui gli scienziati stanno cercando risposte sono queste: siamo protetti contro BA.2 dopo avere contratto BA.1? L’immunità acquisita dopo l’infezione è protettiva e per quanto tempo?

Di Omicron appiamo che causa forme meno gravi rispetto alle varianti precedenti ma anche una fuga immunitaria.

Non solo i vaccini anti Covid-19 gli conferiscono un’immunità più debole ma anche l’immunità acquisita dopo il contagio da un altro ceppo di Omicron sarebbe di bassa qualità, anche nelle persone con un ciclo vaccinale completo.

Stando a quanto riportato sul magazine Atlantico, uno studio recente ha mostrato che che potremmo essere nuovamente contagiati dal Covid-19 anche se abbiamo già avuto a che fare con Omicron.

Pertanto l’immunità dipende dai tassi di reinfezione con Omicron che sono più elevati rispetto alle altre varianti. Essere nuovamente contaminati da BA.2 è possibile ma è raro.

Inoltre, è stato osservato che alcune fasce della popolazione, soprattutto i giovani, sono colpite più volte dalla malattia e molto più rapidamente.

In pratica, coloro che hanno contratto Omicron di recente possono essere reinfettati uno o due mesi dopo e ciò significa che l’infezione non ha attivato un’immunità di lunga durata.

LEGGI ANCHE: Mascherine in spiaggia? Cosa consiglia il virologo Pregliasco.