3 cose da sapere prima di dire no al vaccino anti Covid-19

Sono 3 le idee sbagliate che si hanno sui vaccini a mRNA: 'sono una terapia genica', 'hanno effetti avversi a lungo termine' e... scopri di più.

Sono tante le idee sbagliate sui vaccini che non invogliano tante persone a vaccinarsi. Ci sono 3 cose da sapere prima di dire no al vaccino anti Covid-19. Scopriamole.

3 idee sbagliate sui vaccini a mRNA

1. I vaccini a mRNA non sono una terapia genica

I vaccini Pfizer-BioNTech e Moderna sono vaccini mRNA: contengono cioè piccoli frammenti di mRNA. L’MRNA è un passaggio tra il DNA e le proteine. L’MRNA non può entrare nel nucleo della cellula e alterare la composizione genetica delle cellule, come fa la terapia genica basata sul DNA. È quindi sbagliato qualificare i vaccini mRNA come terapia genica. I vaccini mRNA non sono terapie sperimentali e gli studi sono stati condotti correttamente.

2. La parte sperimentale dei vaccini non è stata accelerata

I vaccini mRNA sono arrivati ​​sul mercato molto rapidamente, suscitando un legittimo timore nella popolazione. Prima che un vaccino venga commercializzato, ci sono due parti: una parte di sperimentazione clinica e una parte amministrativa. È la parte amministrativa che è stata accelerata e non la parte sperimentale. La parte sperimentale potrebbe essere svolta più velocemente del solito perché il virus circolava molto quando sono stati effettuati i test.

È successo perché è stato facile reclutare pazienti e le prove sono state in grado di portare a conclusioni molto rapidamente. Le fasi della sperimentazione clinica sono state correttamente svolte e sono state completate. Non è un vaccino sperimentale. D’altra parte, come per qualsiasi farmaco, il monitoraggio degli effetti indesiderati continua anche dopo la commercializzazione grazie alla farmacovigilanza.

3. Nessun effetto avverso a lungo termine

I farmaci, assunti quotidianamente dai pazienti, possono produrre effetti collaterali a lungo termine. Questo non è il caso dei vaccini. Sebbene possano causare effetti collaterali, questi si verificheranno entro pochi giorni dall’iniezione. In effetti, l’mRNA è fragile, viene distrutto in poche ore nel corpo dei pazienti.

In passato, alcuni vaccini sono stati accusati di causare malattie molto gravi ma queste accuse sono state scientificamente smentite nel tempo.

LEGGI ANCHE: Il Covid-19 circolerà per sempre nel nostro Pianeta?