Vitamina D: benefici, come assumerla e potenziali rischi

La vitamina D è chiamata 'la vitamina del sole' perché è prodotta in risposta alla luce solare. Ecco le sue particolarità.

0
163

La vitamina D è chiamata ‘la vitamina del sole’ perché è prodotta in risposta alla luce solare.

Questa vitamina è liposolubile e può influenzare 2000 geni nel corpo umano.

Avere una quantità sufficiente di vitamina D è cruciale per una serie di motivi, tra cui denti e ossa sani. Svolge un ruolo importante nel regolare l’assorbimento di fosforo e calcio e aiuta il sistema immunitario a rimanere forte. Ottenere una quantità sufficiente di vitamina D, inoltre, è fondamentale per la resistenza a determinate malattie.

Nonostante il nome, la vitamina D non è in realtà una vitamina: è un pro-ormone. Le vitamine non possono essere sintetizzate dall’organismo e devono essere assunte attraverso i cibi. Tuttavia, la vitamina D è prodotta dal corpo quando è esposto direttamente alla luce solare.

Ecco quattro benefici per la salute della vitamina D.

LA VITAMINA D AIUTA A COMBATTERE DETERMINATE MALATTIE

I ricercatori sostengono che la vitamina D può ridurre il rischio di sclerosi multipla. Secondo uno studio del 2008 pubblicato su Circulation, questo nutriente diminuisce le possibilità di sviluppare malattie cardiache. La vitamina D aiuta anche a ridurre il rischio di contrarre l’influenza secondo i risultati del 2010 pubblicati sull’American Journal of Clinical Nutrition.

LA VITAMINA D AIUTA AD ALLEVIARE I SINTOMI DELLA DEPRESSIONE

Gli esperti dicono che la vitamina D può giocare un ruolo significativo nella regolazione dell’umore. Uno studio ha dimostrato che le persone affette da depressione che hanno assunto vitamina D hanno mostrato il miglioramento dei sintomi.

LA VITAMINA D PUÒ FARE PERDERE PESO

In una ricerca, le persone che assumevano quotidianamente vitamina D e integratori di calcio sono riusciti a perdere più peso rispetto alle persone a cui è stato offerto un placebo. Gli esperti ritengono che la vitamina D e il calcio in più agiscano come soppressori dell’appetito.

LA VITAMINA D PUÒ PREVENIRE IL CANCRO

La vitamina D è molto importante per la crescita cellulare e la comunicazione tra le cellule. Alcuni studi hanno suggerito che il calcitriolo (la forma ormonalmente attiva della vitamina D) può ridurre la progressione del cancro. A quanto pare, la vitamina D rallenta la crescita di nuovi vasi sanguigni nei tessuti cancerosi.

FONTI DI VITAMINA D

La luce solare è la fonte più comune di vitamina D ma alcuni alimenti la contengono, come salmone, sardine, tuorli d’uovo e gamberetti. Alcuni alimenti, come latte e yogurt, possono essere fortificati. In altre parole, la vitamina D è stata aggiunta per renderli più sani.

Può essere difficile consumare abbastanza vitamina D ogni giorno attraverso l’alimentazione e la luce solare, perciò può essere utile usare gli integratori (ma consultare prima sempre il medico).

POTENZIALI RISCHI PER LA SALUTE

Troppa vitamina D può portare alla calcificazione eccessiva delle ossa e all’indurimento di reni, polmoni, cuore e vasi sanguigni. I segni più comuni di ipervitaminosi D sono nausea e mal di testa. Possono anche includere secchezza delle fauci, diarrea e stitichezza.

Commenti