Vitamina A: cosa si rischia se ne assumiamo poca

L'organismo non può produrre da solo la vitamina A. Ecco perché è importante procurarcela.

0
196

Hai bisogno di abbastanza vitamina A affinché il tuo corpo funzioni normalmente. L’organismo non può produrla da solo, per questo è importante assumere una quantità sufficiente di questa vitamina dall’alimentazione.

La vitamina A si trova in vari prodotti di origine animale, tra cui latte e prodotti derivati da esso. Buone fonti vegetali di provitamina sono i carotenoidi (il corpo, poi, li converte in vitamina A) includono carote, peperoni rossi, patate dolci, spinaci, cavoli, broccoli, mango, papaia e albicocche.

Le quantità giornaliere raccomandate di vitamina A sono 900 mcg e 700 mcg rispettivamente per uomini adulti e donne adulte. Non preoccuparti se non assumi abbastanza vitamina A in alcuni giorni, perché il tuo fegato ha una riserva di questa proteina.

La carenza di vitamina A è rara nei paesi sviluppati.

La mancanza di vitamina A nel corpo può portare a problemi di vista e altri sintomi gravi.

Se hai una lieve carenza, potresti non avere alcun sintomo o sentirti stanco senza una ragione apparente. Ma se la carenza è duratura e più grave, può produrre segni e sintomi più gravi.

  • Problemi alla vista: I problemi agli occhi sono il segno più comune di carenza di vitamina A. Possono includere scarsa vista notturna, secchezza oculare e danni alla cornea e alla retina.
  • Infezioni frequenti: la vitamina A supporta anche il sistema immunitario, tra le altre cose. In caso di carenza, potresti essere più incline alle infezioni respiratorie, alla gastroenterite e ad altre infezioni.
  • Problemi alla pelle: probabilmente sai che il retinolo (una forma di vitamina A) è usato in molti prodotti per la cura della pelle. La vitamina A è vitale per la salute della pelle, e se non ne assumi abbastanza, la tua pelle potrebbe diventare ruvida, secca e squamosa. Anche i capelli possono diventare secchi.
  • Problemi di sviluppo: La carenza di vitamina A nei bambini e negli adolescenti può manifestarsi in una crescita ritardata e nello scarso sviluppo osseo.

Le donne in gravidanza e che allattano dovrebbero prestare particolare attenzione alla vitamina A, perché questa vitamina è vitale per lo sviluppo fetale e anche i bambini ne hanno bisogno per il normale sviluppo del cervello, la crescita delle ossa e una buona vista.

CAUSE DI CARENZA DI VITAMINA A

I fattori che causano una carenza di vitamina A:

  • mancanza di alimenti ricchi di vitamina A nell’alimentazione;
  • malassorbimento dovuto a determinate condizioni, come la celiachia, il morbo di Crohn e la fibrosi cistica;
  • malattia del fegato o del pancreas.

Una leggera carenza di vitamina A può essere corretta semplicemente mangiando più cibi ricchi di vitamine.

Le persone che hanno una grave carenza e quelli con il malassorbimento di solito hanno bisogno di integratori di vitamina A.

Commenti