Seno fibrocistico: cos’è, sintomi e consigli utili

Avere un seno fibrocistico può sembrare spaventoso. Ma non lo è. Ecco di cosa si tratta.

0
650

Avere un seno fibrocistico può sembrare spaventoso. In realtà, non lo è, si trattano di formazioni benigne (non cancerose) nei seni che quasi la metà di tutte le donne sviluppano ad un certo punto della loro vita.

Inoltre, il seno fibrocistico non aumenta il rischio di sviluppare il cancro al seno. Il problema è che, in presenza di seno fibrocistico, il tumore può essere più difficile da rilevare.

COS’È IL SENO FIBROCISTICO

La fibrosi è una crescita eccessiva di tessuto fibroso che si avverte rigido al tatto. Le cisti, invece, sono sacche piene di liquido che si sentono morbide al tatto.

I cambiamenti fibrocistici possono interessare entrambi i seni. Qualsiasi donna può sviluppare la condizione ma più comunemente colpisce quelle nella fase riproduttiva della propria vita.

Non è completamente chiaro il motivo per cui le donne sviluppano i cambiamenti fibrocistici nel seno. I medici attribuiscono tali cambiamenti alle fluttuazioni dei livelli di estrogeni, motivo per cui i seni fibrocistici possono mostrare sintomi prima o durante il ciclo mestruale.

I SINTOMI

I seni fibrocistici possono manifestarsi nei seguenti casi:

  • gonfiore al seno;
  • seno morbido;
  • grumi e aree ispessite che di solito crescono più o meno in sincronia con il ciclo mestruale.

Bisogna andare dal medico se:

  • osservazione di un nuovo grumo o di un’area ispessita che prima non c’era;
  • dolore al seno persistente;
  • i sintomi vanno al di là del ciclo;
  • fuoriuscita di sangue dai capezzoli.

COSA FARE

In caso di seno fibrocistico si può fare quanto segue:

  • Assumere antidolorifici senza prescrizione, come l’ibuprofene;
  • Indossare reggiseni confortevoli e di supporto (come il reggiseno sportivo);
  • Limitare il consumo di caffeina e cibi grassi, perché potrebbero peggiorare i sintomi;
  • Provare impacchi freddi o caldi per alleviare il disagio;
  • Assumere una dose bassa di pillole contraccettive può aiutare a migliorare i sintomi (chiedere al medico);
  • La terapia ormonale può peggiorare i sintomi, quindi chiedere al medico se è possibile interromperla o abbassare la dose.

In conclusione, non bisogna preoccuparsi del seno fibrocistico. Ma si consiglia di seguire esami regolari al seno.

Commenti