“Diminuito il numero degli spermatozoi. Siamo a rischio estinzione”

Lo dice una ricerca che ha analizzato i dati di 185 studi condotti su uomini del Nord America, Europa e Nuova Zelanda, tra il 1973 e il 2011.

0
11511
spermatozoi

Gli esseri umani potrebbero estinguersi se il livello degli spermatozoi negli uomini continui a diminuire come sta già avvenendo.

Lo dice una ricerca che ha analizzato i dati di 185 studi condotti su uomini del Nord America, Europa e Nuova Zelanda, tra il 1973 e il 2011.

L’autore principale della ricerca, il dottor Hagai Levine, ha confessato di essere “molto preoccupato” su ciò che potrebbe accadere in futuro.

“Se non cambieremo i modi in cui viviamo – ha affermato il professore – l’ambiente e le sostanze chimiche a cui siamo esposti, ci potrebbe perfino essere, un giorno, l’estinzione della specie umana“.

Gli scienziati non coinvolti nello studio hanno sì elogiato la qualità della ricerca ma hanno affermato che è prematuro arrivare a una conclusione così apocalittica.

Comunque, il dottor Levine, dell’Università ebraica di Gerusalemme, ha individuato una diminuzione del 52,4% della concentrazione degli spermatozoi e una diminuzione del numero di spermatozoi del 59,3% negli uomini nordamericani, europei, australiani e neozelandesi.

Lo studio, inoltre, ha evidenziato che non solo il tasso del declino dello sperma continua negli uomini ma può addirittura aumentare.

Al contrario, nessuna diminuzione significativa è stata registrata in Sud America, Asia e Africa, anche se i ricercatori sottolineano che sono stati condotti meno studi su quest’argomento in quelle zone.

Altre ricerche precedenti, inoltre, hanno evidenziato forti diminuzioni del numero di spermatozoi nelle economie sviluppate ma ci sono alcuni scettici che pensano che una gran parte di questi studi abbiano difetti.

Alcune ricerche, infatti, hanno indagato su un numero relativamente piccolo di uomini o hanno incluso soltanto uomini che già frequentavano cliniche che si occupano dei problemi relativi alla fertilità.

Non ci sono, infine, prove evidenti sulle cause della diminuzione degli spermatozoi. Ma ciò è stato spesso collegato all’esposizione ai prodotti chimici usati nei pesticidi e nelle materie plastiche, l’obesità, il fumo, lo stress, la dieta e perfino guardare troppo la televisione.

Il dottor Levine ha affermato che c’è un bisogno urgente di scoprire il motivo che sta alla basse della diminuzione del numero degli spermatozoi così da trovare i modi per invertire la tendenza.

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista scientifica Oxford Academic.

Commenti