Noduli alla tiroide: sintomi, cause e trattamento

I noduli tiroidei sono delle escrescenze anomale della ghiandola tiroidea, generalmente di piccole dimensioni e non maligne.

0
5008

I noduli tiroidei sono delle escrescenze anomale della ghiandola tiroidea, generalmente di piccole dimensioni e non maligne.

I noduli tiroidei non presentano sintomi nella maggior parte dei casi ma, se di una certa dimensione, possono fare pressione sulla trachea o sull’esofago rendendo difficile respirare o deglutire. A volte, i noduli tiroidei producono la tiroxina (un ormone prodotto normalmente dalla tiroide che viene impiegato nella cura dell’ipotirodismo e dei disturbi della crescita).

SINTOMI 

Generalmente i noduli tiroide non hanno sintomi sopratutto se di piccoli dimensioni e incapaci di produrre ormoni.

Se i noduli diventano più grandi dimensioni, possono interferire con la respirazione e la deglutizione, causare gonfiore o dolore visibile alla base del collo e raucedine. 

Se i noduli tiroidei producono ormoni, l’eccesso di ormone tiroideo nel  corpo può produrre i seguenti sintomi:

  • perdita di peso;
  • aumento della sudorazione;
  • tremori;
  • nervosismo;
  • battito cardiaco accelerato o irregolare.

In presenza di tali sintomi è bene rivolgersi a un medico specialista.

CAUSE

Non è chiaro, al momento, il meccanismo che porta alla formazione dei noduli. Tuttavia, ci esistono delle condizione, che aumentano la possibilità di svilupparli. Tali condizioni includono:

  • insufficiente assunzione di iodio;
  • crescita in eccesso non maligna del normale tessuto tiroideo (adenoma tiroideo);
  • cisti tiroidee;
  • infiammazione cronica della tiroide (tiroidite), che è spesso causata dalla malattia di Hashimoto;
  • cancro delle tiroide (in casi rari).

TRATTAMENTO

Se i noduli tiroidei sono di piccole dimensioni piccoli e danno problemi, non necessitano di cure.

Si procede al trattamento dei noduli tiroide in base alla loro dimensione, natura e peculiarità. I trattamenti previsti sono:

  • rimozione chirurgica: se i noduli sono grandi, maligni o producono ormoni;
  • farmaci anti-tiroidei per ridurre l’attività ormonale dei noduli;
  • iodio radioattivo per ridurre i noduli che producono ormoni e i relativi sintomi;
  • ablazione con alcol: questa tecnica comporta l’iniezione di piccole quantità di alcol direttamente nei noduli cancerosi.

Ogni trattamento ha i suoi benefici ma anche dei rischi. Il medico specialista indicherà le opzioni di trattamento possibili e quali sono più adatte per ogni singolo caso.

Commenti