Nausea e vomito: cibi ammessi e cibi vietati

Ecco cosa mangiare e cosa evitare assolutamente in caso di nausea e vomito.

0
755

Fra le situazioni più sgradevoli da affrontare ci sono sicuramente le nausee e il vomito.

Le cause sono le più disparate: gravidanza, postumi di una notte brava, indisposizione intestinale, virus, indigestione.

Ma qualunque sia il motivo, un fattore comune è innegabile: la repulsione per qualsiasi tipo di cibo, soprattutto dopo aver dato di stomaco. Niente paura, è tutto normale, ma è anche vero che non il nostro organismo non può vivere di solo aria e in questi casi deve comunque continuare ad alimentarsi e deve reidratarsi.

Ecco, quindi, cosa è meglio mangiare e bere e cosa evitare quando il nostro stomaco va in sofferenza.

Prima di tutto, bisogna reintrodurre i liquidi persi con il vomito. Via libera, quindi, ad acqua ma anche ad infusi. L’importante è sorseggiare lentamente per non avere altri conati.

Per quanto riguarda il cibo, invece, è bene non forzarsi se proprio il nostro stomaco non ne vuole sapere. Tuttavia, ad alcune ore dal malessere è bene riprendere ad ingerire in maniera graduale anche alimenti solidi, purchè siano leggeri e poco conditi.

A tal riguardo, si può optare per quella che viene chiamata dieta BRAT (dalle iniziali degli alimenti che la compongono) e che prevede banana, riso, mela, pane tostato. La banana è utile per reintegrare soprattutto il potassio, mentre gli altri sono cibi leggeri che non appesantiscono lo stomaco.

Meglio evitare, invece, latte e derivati, cibi piccanti, grassi e salati, alcolici, bibite gassate e caffè che potrebbero attaccare le mucose dello stomaco e far ritornare il vomito.
Se non si tratta di un fenomeno passeggero, ma il vomito è persistente è bene consultare il proprio medico.

Commenti