Muore un familiare e sfasciano l’ospedale. Personale costretto a nascondersi

È successo all'Ospedale San Giovanni Bosco di Napoli.

0
3204
ospedale-napoli

Un gruppo di persone ha aggredito il personale sanitario e sfasciato il mobilio ospedaliero dopo aver saputo della morte di un loro parente, ricoverato in rianimazione e deceduto dopo i tentativi dei medici per salvarlo.

È successo all’Ospedale San Giovanni Bosco di Napoli.

Come si apprende da FanPage.it e da IlMattino.it, l’episodio è avvenuto stamattina – martedì 31 luglio – quando i medici della struttura napoletana hanno dato la brutta notizia ai familiari.

Dopodiché, il personale ha comunicato ai parenti la necessità di trattenere la salma in ospedale, come previsto dal protocollo clinico. Una notizia che, però, ha acceso gli animi dei familiari: hanno dapprima occupato il piano del reparto di Rianimazione, aggredendo sia verbalmente che fisicamente gli infermieri. Successivamente, i parenti si sono scagliati contro il mobilio del reparto ospedaliero, con tanto di porta d’ingresso del reparto danneggiata. Il personale è stato costretto a nascondersi per sfuggire al ‘branco’.

C’è voluto l’intervento dei Carabinieri per far ristabilire la calma. I militari, inoltre, stanno procedendo all’identificazione dei responsabili dei tafferugli.

Commenti