Miocardite: sintomi, cause e prevenzione

La miocardite è un'infiammazione del muscolo cardiaco (miocardio).

0
323
miocardite

La miocardite è un’infiammazione del muscolo cardiaco (miocardio).

Ci sono molti fattori che possono portare alla miocardite (che può colpire chiunque a qualsiasi età). In alcuni casi, la miocardite non provoca sintomi e si risolve in poco tempo ma in altri può portare a gravi complicazioni, come l‘insufficienza cardiaca.

I SINTOMI DELLA MIOCARDITE

Alcune persone con miocardite non hanno sintomi. Ma se i sintomi sono presenti, di solito includono quanto segue:

  • dolore al petto;
  • sensazione fluttuante nel petto, un segno di aritmia;
  • mancanza di respiro;
  • fatica;
  • vertigini;
  • sintomi tipici di un’infezione, come febbre, dolori muscolari, mal di gola, mal di testa e diarrea.

In caso di sintomi sopra descritti meglio andare al più presto da un medico.

LE CAUSE DELLA MIOCARDITE

Molti fattori possono portare allo sviluppo della miocardite:

  • I virus sono la causa più comune della miocardite: adenovirus (causa comune del raffreddore), virus influenzali, epatite B e C, echovirus (causa di infezioni gastrointestinali), virus Epstein-Barr (causa della mononucleosi), virus della rosolia, virus herpes simplex e HIV;
  • Batteri: stafilococchi, streptococchi, meningococchi, clostridi e altri;
  • Infezioni fungine, causate da muffe, lieviti e funghi;
  • Parassiti, che comprendono toxoplasma e Trypanosoma cruzi (causa della malattia di Changas);
  • Alcune condizioni autoimmuni, come il lupus e l’artrite reumatoide;
  • Chemioterapia e radioterapia;
  • Reazione allergica o tossica a farmaci, inclusi antibiotici e anticonvulsivanti;
  • Sostanze illegali, come la cocaina.

PREVENZIONE

Non esiste un modo sicuro per prevenire la miocardite ma esistono misure che possono ridurre il rischio di sviluppare la patologia:

  • evitare le persone che hanno malattie simili all’influenza per evitare di contrarre l’infezione;
  • praticare una buona igiene, incluso il lavaggio regolare delle mani;
  • prendere misure per evitare le punture di zecche (coprire la pelle quando ci si trova in aree boschive e in altri luoghi in cui vivono le zecche e applicare un repellente contenente DEET;
  • vaccinarsi.

Commenti