Lipedema: cause, sintomi e consigli

Il lipedema colpisce soprattutto le donne e si verifica quando il grasso non si distribuisce come si deve. Questa condizione fa sì che il grasso si accumuli nella parte inferiore del corpo rendendolo sproporzionato rispetto al resto.

0
713

Il lipedema colpisce soprattutto le donne e si verifica quando il grasso non si distribuisce come si deve. Questa condizione fa sì che il grasso si accumuli nella parte inferiore del corpo rendendolo sproporzionato rispetto al resto.

LE CAUSE

Sebbene la causa sia ancora da scoprire, i medici sospettano che gli ormoni femminili (estrogeni, progesterone) svolgano un ruolo chiave nello sviluppo della malattia. Ciò si basa sull’evidenza che il lipedema colpisce soprattutto le donne e peggiora durante la gravidanza, durante la pubertà o il periodo della menopausa.

Si ritiene inoltre che la storia familiare di lipedema possa essere un altro fattore di rischio cruciale. Se qualcuno della tua famiglia ha un lipedema, le probabilità di contrarre la malattia raddoppiano.

Il lipedema non è causato dall’obesità. Gli studi dimostrano che le donne con questa malattia possono perdere peso nella parte superiore del corpo, tuttavia la parte inferiore interessata dal lipedema rimane invariata.

I SINTOMI

Sebbene il lipedema sia spesso confuso con il linfedema, quest’ultimo può essere causato da un lipedema. I sintomi della malattia sono piuttosto caratteristici:

  • grandi gambe “a colonna”;
  • caviglie grasse;
  • sproporzione tra la parti superiore e inferiore del corpo;
  • gambe gonfie;
  • lividi sulle gabme
  • tessuto in eccesso attorno alle ginocchia e all’interno delle cosce;
  • l’esercizio fisico e/o i cambiamenti nella dieta non riducono i depositi di grasso.
Differenza tra linfedema e lipedema.

TRE FASI DI LIPEDEMA

Il primo stadio è caratterizzato da un tessuto extra attorno alle ginocchia, alle cosce e alle caviglie. La parte inferiore del corpo comincia lentamente a crescere e diventa più grande della parte superiore del corpo.

Il secondo stadio è dove solitamente viene fatta la diagnosi, poiché la sproporzione diventa ovvia. In aggiunta ai vecchi sintomi cominciano a verificarsi i nuovi, compresa la cellulite; gambe spesso gonfie e dolorose; depositi di grasso attorno alla caviglia. I piedi, però, non sono interessati.

Il terzo stadio si manifesta con il grasso che si accumula sulla parte superiore delle braccia, sull’addome e sul retro delle gambe; gambe costantemente gonfie e doloranti; grasso che avvolge le ginocchia.

COSA FARE IN CASO DI LIPEDEMA

La regola principale per combattere con la malattia è essere fisicamente attivi. Sebbene gli esercizi regolari non curino il lipedema, possono rallentarlo e prevenire l’accumulo di grasso non lipemico nelle gambe. Inoltre, il movimento aiuta il sangue e la linfa a circolare correttamente, riducendo così la possibilità di complicazioni quali infezioni, fibrosi e linfedema.

I cambiamenti nell’alimentazione possono anche migliorare la situazione generale. È anche importante, tuttavia, consultare il medico per discutere le possibili opzioni per il trattamento.

Commenti