Le zanzare stanno per arrivare. Ecco come prepararsi

La stagione calda è alle porte e, come ogni anno, si sta per presentare il problema delle zanzare

0
147

La stagione calda è alle porte e, come ogni anno, si sta per presentare il problema delle zanzare, le cui punture non sono solo spiacevoli ma a volte possono causare anche serie complicazioni mediche.

Innanzitutto, bisogna sapere che esistono in natura molte specie di zanzare ma solo alcune sono davvero pericolose. Ne esistono oltre 3mila.

Alcune specie sono aggressive, mentre altre sono piuttosto subdole.

Ad esempio, le zanzare della febbre gialla hanno adattato il proprio comportamento per attaccare la preda senza essere notati. Tendono a volare basse e mirano ai piedi e alle caviglie. Le loro punture sono meno dolorose a causa di una sostanza chimica presente nella saliva. Ecco altre cose da sapere.

Se non c’è vento, anche un ventilatore può aiutare da puntare sulle estremità inferiori. Le zanzare, infatti, volano basse per evitare il vento.

Bisogna optare per tessuti densi in modo tale che le zanzare non siano in grado di pungere.

Si consiglia, poi, di applicare un repellente per le zanzare ogni volta che si esce di casa, anche per un breve periodo.

In caso di campeggio, si suggerisce l’assunzione didietiltoluamide (DEET), considerata la sostanza chimica più efficace contro le zanzare. Per i più piccoli, invece, si può usare la picaridina, sicura per chi ha 3 anni o meno. Se si è in cerca di qualcosa di naturale, si può puntare al limone eucalipto.

Dispositivi ad ultrasuoni, braccialetti ‘naturali’, strumenti che contengono DEET non sempre funzionano.

In caso di puntura, ci sono varie cose che si possono fare per prevenire l’infezione, partendo dallo sciacquare l’area interessata con sapone neutro in acqua o, se non aiuta, utilizzare anti-infiammatori o antistaminici.

 

Commenti