La luce blu danneggia i nostri occhi. Ecco perché

La luce blu può avere un effetto preoccupante sui nostri occhi: può uccidere letteralmente le cellule che si trovano nelle nostre retine.

0
456
luce-blu

La luce blu può avere un effetto preoccupante sui nostri occhi: può uccidere letteralmente le cellule che si trovano nelle nostre retine.

I ricercatori dell’Università di Toledo hanno scoperto perché questo accade, pubblicando ciò che hanno scoperto sulla rivista Scientific Reports.

Siamo continuamente esposti alla luce blu e la cornea e la lente dell’occhio non possono bloccarla o rifletterla“, ha spiegato in una nota il dottor Ajith Karunarathne, autore dello studio. “Non è un segreto che la luce blu danneggi la nostra vista, causando un problema alla retina dell’occhio. I nostri esperimenti spiegano perché ciò succede e speriamo che questo porti a terapie che rallentino la degenerazione maculare, come ad esempio un nuovo tipo di collirio“.

La degenerazione maculare, a volte definita degenerazione maculare senile (o AMD), è una condizione provocata dalla rottura o dall’assottigliamento delle cellule nella macula – una parte della retina dell’occhio che è importante per vedere i dettagli fini.

Sfortunatamente, attualmente non esiste una cura per l’AMD, sebbene alcuni trattamenti come le iniezioni oculari possono contribuire a rallentarne la progressione. La malattia tende a manifestarsi nella mezza età ed è responsabile di circa la metà dei casi di vista compromessa.

Allora, dove arriva la luce blu?

Bene, tutto ha a che fare con una molecola chiamata retina, che aiuta le cellule della retina a percepire la luce e a trasmettere le informazioni visive al cervello. Quando viene esposta alla luce blu, la retina gira l’occhio, uccidendo le cellule vitali sensibili alla luce.

Il danno è permanente.

Le cellule dei fotorecettori non si rigenerano negli occhi. Quando sono morte, sono morte per sempre“, ha detto il dott. Karunarathne.

I ricercatori hanno scoperto che quando era presente la retina, la luce blu uccideva anche altre cellule del corpo (cellule cancerose, cellule cardiache e cellule nervose). “La tossicità generata dalla retina dalla luce blu è universale. Può uccidere qualsiasi tipo di cellula“, ha detto Karunarathne.

Il team ha anche trovato una sostanza che il corpo usa per impedire alle cellule di morire in questo modo. È un derivato della vitamina E noto come alfa-tocoferolo, che è un antiossidante naturale. Tuttavia, con l’avanzare dell’età, o se il nostro sistema immunitario è compromesso, diventa sempre più difficile per le cellule che hanno bisogno di questa molecola, produrla in modo efficiente.

I ricercatori hanno pure sottolineato che la nostra ossessione per la tecnologia è anche problematica. Il sole produce naturalmente molta luce blu, così come gli schermi di laptop, smartphone, tablet e TV. Il problema è che fissiamo questi schermi nelle immediate vicinanze per molte ore durante il giorno e la notte. I ricercatori stanno attualmente esaminando come questa esposizione potrebbe danneggiare le cellule nei nostri occhi.

Alcune società di telefonia mobile aggiungono filtri blu-light agli schermi, e penso che sia una buona idea“, ha detto l’autore dello studio, il dott. John Payton.

Per quanto riguarda la degenerazione maculare, i ricercatori sperano che queste scoperte possano aiutare a trovare un modo per rallentare la progressione di questa malattia.

Commenti