Insolazione: cos’è, sintomi e come prevenire

In estate il rischio di insolazione è un problema da non sottovalutare. Ecco in cosa consiste e come riconoscerla.

0
5806
insolazione

Esporre il corpo ad alte temperature, come può avvenire in spiaggia, può causare complicazioni alla salute anche gravi.

Con l’insolazione, ad esempio, il corpo perde il controllo della propria temperatura che, così, aumenta rapidamente.

Particolarmente sensibili all’insolazione sono gli sportivi, gli operai esposti al sole, i bambini, gli anziani, i disabili o chi ha una malattia cronica.

DEFINIZIONE

L’insolazione, chiamata anche colpo di sole è l’insieme dei sintomi che si verificano quando c’è una lunga esposizione alla luce solare.

Il corpo è dotato di meccanismi per controllare la temperatura interna e mantenerla intorno ai 37°C, punto di equilibrio termico del corpo.

Ciò è possibile grazie all’ipotalamo, una ghiandola che gestisce fenomeni quali sudore e sete.

In caso, però, di un esagerato sforzo muscolare o, per l’appunto, di un’esposizione eccessiva al sole, il meccanismo di compensazione può andare in tilt, causando l’ipertermia, ovvero l’aumento della temperatura corporea.

SINTOMI

L’insolazione si manifesta con l’aumento della temperatura corporea, che può superare i 40°C.

Altri sintomi: arrossamento, soprattutto in viso; eccessiva sudorazione; mal di testa; dolore diffuso; crampi muscolari; nausea; vomito.

Può anche verificarsi un aumento delle frequenze cardiaca e respiratoria e, talvolta, confusione e svenimento.

Nei casi più gravi, possono apparire segni neurologici, precursori dell’ipertermia maligna.

DIAGNOSI

La diagnosi del colpo di sole è abbastanza semplice. Basta osservare i segni fisici, ovvero i sentimi dell’esposizione prolungata al sole.

CURE

Il colpo di sole non va trascurato, perché può determinare gravi disturbi alla salute.

Richiede l’immediato abbassamento della temperatura corporea.

Per fare questo, bisogna dapprima compiere azioni semplici, come sdraiarsi in un luogo fresco e ombreggiato, bere molta acqua, bagnare pelle e testa.

Una volta che la temperatura scende, l’individuo è fuori pericolo. In casi particolarmente gravi, è necessario il ricovero in ospedale.

COME EVITARE

Per prevenire l’insolazione è necessario proteggersi dai raggi solari. Bisogna evitare l’esposizione senza indossare un cappello e occorre bagnare collo e testa, nonché bere regolarmente, scongiurando così la disidratazione.

Commenti