I medici: “è solo lombosciatalgia”. Ma Daniela è morta a 49 anni

Da giorni la 49enne accusava dolori ai reni e alla gamba sinistra. Ne dà notizia il Corriere della Sera.

0
158
aneurisma

Una donna di 49 anni, Daniela Sabatini, è morta a causa di un aneurisma all’aorta addominale però, secondo i medici del Policlinico Casilino di Roma, si trattava di una lombosciatalgia.

Ne dà notizia il Corriere della Sera.

Da giorni la 49enne accusava dolori ai reni e alla gamba sinistra.

La sorella Annamaria, al Corriere della Sera, ha raccontato che “poteva salvarsi. Invece, è morta fra dolori lancinanti e sola. Il suo calvario è iniziato il 18 marzo. Da giorni Daniela aveva lievi dolori a reni e gamba sinistra, ma siccome anni fa era stata operata di ernia non si era preoccupata troppo. Il medico di famiglia le aveva prescritto solo la tachipirina“.

Il 18 marzo scorso Daniela si reca al Policlinico e viene rimandata a casa. Dopo 24 ore, però, il padre aveva chiamato un’ambulanza “perché Daniela si contorceva e sudava tantissimo: l’abbiamo cambiata tre volte“.

In ospedale la terribile diagnosi: “un aneurisma addominale, con un inizio di ischemia celebrale e addensamento di sangue nei polmoni. C’erano pochissime speranze. Le avevano trovato anche una neoplasia ai polmoni, ma dissero che era l’ultimo dei problemi“, ha raccontato Annamaria.

Alle 18.35 del 20 marzo la morte della donna.

Ora si attende l’esito dell’autopsia, richiesta dai genitori, il cui esito sarà comunicato il 5 maggio prossimo.

Sono rimasta sola, l’altro mio fratello è morto 6 anni fa in un incidente. I miei genitori sono distrutti, ma vogliono giustizia per Daniela. E non ci fermeremo“, ha promesso la sorella.

Commenti